Questo sito contribuisce all'audience di

Dizionario biografico degli italiani

Direttore scientifico

  • Raffaele Romanelli

Comitato di direzione scientifica

  • Lorenzo Bianconi
  • Francesco Caglioti
  • Michele Ciliberto
  • Pietro Corsi
  • Alberto Melloni
  • Amedeo Quondam
  • Gian Maria Varanini
  • Maria Antonietta Visceglia

Il progetto editoriale

Il DBI è stato concepito fin dal lontano 1925 per affiancare la grande Enciclopedia Italiana come opera erudita che attingesse al sapere dei vari centri di cultura della penisola. L'intento era quello di tracciare una biografia collettiva degli italiani che hanno contribuito alla storia artistica, politica, scientifica e culturale del paese a partire dalla caduta dell'impero romano d'occidente. Per convenzione, quella era l'origine di una storia potenzialmente "nazionale", ma che la natura del paese rende particolarmente articolata sul territorio, aperta a personaggi di diversa origine attivi nella penisola avessero operato, nonché a quei nativi della penisola che invece hanno operato fuori dai suoi confini.

Dopo una lunga riflessione e una laboriosissima opera di censimento, l'opera ha preso l'avvìo con il primo volume apparso nel 1960 ed è giunta nel 2014 al LXXX volume. Vengono biografati soltanto personaggi non più viventi. Le oltre 30.000 biografie fin'ora apparse, da Pietro Aaron a Vittore Ottolini, sono tutte consultabili on-line. Basato su scrupolose ricerche originali firmate dai migliori esperti dei vari rami e controllate da équipes di redattori e revisori di alta professionalità, per la sua qualità il DBI è universalmente riconosciuto come opera unica nel panorama delle biografie storiche nazionali. Lo hanno diretto Fortunato Pintor nella fase d'impostazione, quindi Alberto Maria Ghisalberti (1959-1985), Massimiliano Pavan (1985-1990), Fiorella Bartoccini e Mario Caravale (1990-1998), Mario Caravale (1999-2010).

Nel 2010, dopo aver reso pubblico l'intero lemmario dell'opera fino alla sua conclusione (prevista in dieci anni), il DBI si è aperto alla collaborazione del pubblico cólto e si è data una direzione completamente rinnovata, arricchita dalla collaborazione della Fondazione per le Scienze Religiose di Bologna e della Scuola Normale di Pisa, di rinomati consulenti esterni e delle società storiche nazionali. Nell'occasione del centocinquantenario dell'unità d'Italia, il DBI ha anche sviluppato una nuova riflessione sulla tipologia degli italiani di cui tracciare i profili biografici secondo l'evolversi della sensibilità culturale del paese e della ricerca storica. E' così venuta a dare maggiore spazio alle donne, ai protagonisti dell'economia e della finanza, della scienza e della tecnica, dello sport, delle arti minori e ai multiformi aspetti della società civile e delle istituzioni. Nell'ambito dello sviluppo dell'Enciclopedia on line, anche il DBI potrà inoltre completare, arricchire a aggiornare il lemmario e ampliare ulteriormente il ventaglio delle figure presenti nell'opera.