Atlante Geopolitico 2017

GUARDA LA GALLERIA D'IMMAGINI

L’Atlante Geopolitico ha costituito nel 2012 una sostanziale innovazione nel panorama delle pubblicazioni italiane di politica internazionale.
Con le quattro successive edizioni dell’Atlante Geopolitico, l’Istituto della Enciclopedia Italiana ha proseguito lungo un percorso editoriale mirato a potenziare la conoscenza dei fenomeni economici, politici e sociali che caratterizzano le società umane nell’era della globalizzazione. Questo grande obiettivo culturale, la cui importanza cresce ogni giorno di più in un mondo che si muove a velocità frenetica, resta intatto anche per l’edizione 2017.
Nell’Atlante Geopolitico 2017 continua la proficua collaborazione con l’Ispi (l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) grazie alla rete di competenze scientifiche che i due Istituti hanno messo in comune, e grazie al contributo di un vasto numero di studiosi ed esperti.
In continuità con le precedenti, l’edizione del 2017 mantiene quelli che sono stati i punti di forza dell’opera, dall’efficacia descrittiva dell’ampia cartografia generale e tematica, alla grande ricchezza di dati (aggiornati al gennaio 2017, all’importante corredo di grafici e tabelle.
Nella sezione Mondo e tendenze, che fornisce un’istantanea del complesso scenario in cui viviamo, i 10 saggi affrontano alcune delle grandi questioni del mondo di oggi, dall’immigrazione con le impegnative sfide che a essa si ricollegano, ai populismi del 21° secolo, al futuro di un’Unione Europea sempre più in crisi, alle evoluzioni del terrorismo islamico, alla rinnovata rivalità USA-Russia – in attesa che il nuovo presidente Trump definisca in maniera compiuta le sue strategie geopolitiche -, alle sfide dell’Africa tra democratizzazione e sviluppo economico, alla criminalità organizzata globale, alle interazioni tra mondo dei media, forme di comunicazione e politica internazionale.
Una particolare attenzione è rivolta agli Stati, tradizionali attori della scena politica globale, cui sono dedicate esaustive schede atte a ricostruirne la storia recente, gli sviluppi interni e il loro ruolo nelle relazioni internazionali; uno spazio importante è stato inoltre riservato alla presentazione delle principali organizzazioni internazionali e, infine, alla comparazione delle diverse aree regionali.