Questo sito contribuisce all'audience di

CATALOGO STORICO

Medioevo. Miniature

La collana dei Libri d’Arte dedicata al Medioevo da Treccani – dopo i primi due volumi,  Gioielli d’arte e Cattedrali di luce  – prosegue con un'opera dedicata all’illustrazione libraria che, nel lungo periodo dalla fine del mondo antico all’affermarsi del Rinascimento, ha prodotto una serie di raffinati capolavori.

Descrizione

L’opera, diretta da Enrico Castelnuovo, è dedicata a un altro aspetto peculiare della civiltà medievale, quello dell’illustrazione libraria che, nel lungo periodo dalla fine del mondo antico al pieno Rinascimento, ha prodotto una serie di raffinati capolavori, momenti di cultura che costellano lo svolgersi dell’arte medievale e che sono da considerare testimoni altissimi di innumerevoli centri di committenza aulica, religiosa e profana.

La decorazione e l’illustrazione del libro hanno, infatti, raggiunto autentici apici nell’arte del Medioevo, dando vita a un patrimonio eccezionale per ricchezza e varietà, che è passato in buona parte indenne attraverso i secoli senza subire rifacimenti o restauri e che costituisce un’incomparabile antologia della pittura medievale.

Il volume, di circa 960 pagine, consta di saggi a cura di Maria Grazia Ciardi Dupré e Fabrizio Crivello – che affrontano temi quali i miniatori e il rapporto tra questi e i committenti, i luoghi e le fasi di produzione, le diverse tipologie di libri – e di un’indagine sui margini condotta da Costanza Segre Montel. Segue una sezione di apparati, curati da Paola Boccalatte, con un Glossario, che illustra elementi della decorazione e tipologie di testi destinati a pubblici diversi, un Dizionario biografico dei miniatori e un’Antologia di fonti.

L’opera dedica infine ampio spazio all’Atlante iconografico, che si articola in oltre 800 tavole, in un percorso cronologico che include le più importanti aree culturali.

Le testimonianze prendono l’avvio dagli ultimi fulgori della tradizione classica con il Virgilio Vaticano, il più celebre manoscritto miniato romano del V secolo, fino ad arrivare alla grande stagione del gotico internazionale, quando presso le corti il codice miniato di lusso divenne esclusivo e prezioso status symbol. La storia della miniatura medievale raccontata così attraverso l’Atlante abbraccia tutta l’Europa: dalla sfrenata fantasia dei miniatori irlandesi alla rinascenza dell’età carolingia, dalle corti cosmopolite dei Normanni e degli Svevi alle visionarie apocalissi iberiche, dalle monumentali Bibbie atlantiche ai romanzi cavallereschi, dai Bestiari, erbari e Tacuina Sanitatis, che rivelano un nuovo interesse per la natura, ai raffinati libri d’ore per la devozione privata, dagli scriptoria monastici e conventuali agli studia universitari di Parigi, Bologna e Oxford. Sono stati invece volutamente tralasciati Bisanzio e il vicino Oriente, che avrebbero meritato, per ricchezza e complessità, una trattazione autonoma e specifica. Con il tramonto del gotico internazionale si chiude l’Atlante ma non si arresta il cammino della miniatura d’Occidente, che nel corso del Quattrocento continua a veder attivi straordinari protagonisti.

L’introduzione della stampa a metà Quattrocento avrebbe poi modificato fortemente il rapporto tra l’immagine e il testo e avrebbe portato al tramonto di quell’arte che per secoli aveva ‘illuminato’ il libro con le sue forme e i suoi colori. Il volume, in tiratura limitata, di grande formato (cm 26,5 × 34), è stato pubblicato nel 2009 ed è stampato su carta speciale Scheufelen; le illustrazioni a colori sono di altissima qualità.

La rilegatura è realizzata con metodi artigianali secondo un procedimento impiegato da Giovanni Battista Bodoni nel XVIII secolo; la pelle in pieno fiore, color rosso amaranto, è conciata con sole sostanze naturali. Elegante dorso dotato di nervatura e impreziosito da impressioni e fregi dorati e a secco. Un prezioso cofanetto custodisce l’opera.

Leggi tutto

dati tecnici

Volumi formato
26,5x34 cm
6
Pagine
960
Illustrazioni
800

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE

{url}
Arte

Arte medievale
Medioevo. Gioielli d'arte

  Partendo dall’assunto che molti dei manufatti più significativi giunti fino a noi, dalla fine dell’Impero romano agli albori del Rinascimento, sono preziosi esempi di arte orafa, in questo volume pubblicato nel 2005, diretto da Enrico Castelnuovo, viene presentato un percorso che, attraversando e indagando le sale dei musei di tutta Europa, porta alla scoperta di veri e propri tesori, ricostruendo i rapporti tra committenti e artisti in un affresco della società del passato. Oltre 1050 pagine con fotografie, didascalie e testi esplicativi introducono nelle stanze più segrete delle corti, per scoprire i tesori delle grandi cattedrali e lo splendore dell’arte orafa medievale. L’opera è arricchita da una serie di biografie di orafi e illustri committenti. Il volume, in tiratura limitata, di grande formato (cm 26,5 × 34) è stato stampato su carta speciale Scheufelen; le illustrazioni a colori sono di altissima qualità. La rilegatura è realizzata con metodi artigianali secondo un procedimento impiegato da Giovanni Battista Bodoni nel XVIII secolo; la pelle in pieno fiore, color rosso amaranto, è conciata con sole sostanze naturali. Elegante dorso dotato di nervatura e impreziosito da impressioni e fregi dorati e a secco. Un prezioso cofanetto custodisce l’opera.

{url}
Arte

Arte medievale
Medioevo Cattedrali di luce

Il volume, diretto da Enrico Castelnuovo, intende presentare una delle massime creazioni artistiche del Medioevo: la vetrata. Quest’ultima è dunque un mezzo per comprendere l’arte medievale e capire la simbologia della luce e il legame iconografico tra i colori del mondo e il pensiero divino. L’opera, che dal VII-VIII secolo giunge al pieno Quattrocento, si articola in tre parti. La prima è costituita da saggi sulla storia, la tecnica e i problemi della vetrata, le sue origini e la sua ricezione ottocentesca. La seconda consiste in un ricco apparato documentario che comprende una breve antologia delle fonti, di antichi testi, un glossario, un dizionario biografico e un indice topografico. L’ultima sezione è rappresentata da un atlante fotografico di oltre 800 immagini, ordinate alfabeticamente per aree geografiche e per località, che illustra alcuni dei più celebri complessi vitrei delle grandi cattedrali, chiese e abbazie medievali dell’intera Europa. Il volume, in tiratura limitata, di grande formato (cm 26,5 × 34), è stato pubblicato nel 2007 ed è stampato su carta speciale Scheufelen; le illustrazioni a colori sono di altissima qualità. La rilegatura è realizzata con metodi artigianali secondo un procedimento impiegato da Giovanni Battista Bodoni nel XVIII secolo; la pelle in pieno fiore, color rosso amaranto, è conciata con sole sostanze naturali. Elegante dorso dotato di nervatura e impreziosito da impressioni e fregi dorati e a secco. Un prezioso cofanetto custodisce l’opera.

Le nostre Sedi