Questo sito contribuisce all'audience di

CATALOGO STORICO

L’Italia e la sua arte

Il volume, a cura di Maria Silvia Farci e Alberto Melloni (2011), è una raccolta delle opere più significative dei maggiori artisti italiani, scelte lungo un arco cronologico molto ampio che dal Medioevo si snoda per arrivare fino a oggi.  

Descrizione

 Uno strumento per leggere con gli occhi del presente lo sviluppo artistico attraverso i suoi protagonisti.

Il volume, di circa 800 pagine e con circa 400 immagini, è organizzato alfabeticamente, rompendo così con la classica successione cronologica e innescando nel lettore nuove associazioni e nuovi percorsi: un vero e proprio trionfo dell’immagine che permette al lettore di avvicinarsi all’opera d’arte nella sua purezza.

Per ogni artista è presente una scelta di una o più opere che, sia pur inevitabilmente sintetica, è al tempo stesso il più possibile rappresentativa della sua arte.

Il volume non contiene dunque una sequenza meramente cronologica o manualistica, ma una sorta di visione caleidoscopica che illustra le sfaccettature di un grande e straordinario racconto visivo: il potere della chiesa, la mitologia, il realismo, l’invenzione, le contaminazioni o le influenze internazionali.

Leggi tutto

TI POTREBBE ANCHE INTERESSARE

{url}
Raccontare l'Italia

L'Unificazione italiana

Pubblicato nel 2011, con introduzione di Giovanni Sabbatucci e Vittorio Vidotto, è un contributo sulla realizzazione e sul consolidamento del processo unitario, una ricostruzione critica degli avvenimenti che hanno portato alla nascita dell’Italia unita che si spinge fino agli anni Ottanta, per analizzare compiutamente le trasformazioni economiche, politiche, sociali e culturali del nuovo Stato unitario. Il volume, formato cm 23,5 × 31, ha il piatto impreziosito dalla riproduzione del logo celebrativo dei 150 anni dell’Unità nazionale, realizzato da conio e interamente laminato in oro giallo 18 carati, con incisione a laser su smalto a caldo in 5 colori.

{url}
Raccontare l'Italia

L'Italia unita

Il volume, pubblicato nel 2011, con una introduzione in italiano e in inglese del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, una presentazione in italiano e in inglese del presidente dell’Istituto della Enciclopedia Italiana Giuliano Amato (presidente per il comitato dei garanti per le celebrazioni dei 150 anni dell’Italia unita), è stato scelto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e donato ai capi di Stato e di governo in occasione delle celebrazioni. L’opera si apre con il celebre dipinto del primo parlamento del Regno d’Italia e procede alla ‘scoperta’ dell’Italia, attraverso una straordinaria galleria di immagini fotografiche che riflettono la memoria storica nazionale e la rendono viva ed eterna, come patrimonio da tramandare alle generazioni future. Alla riproduzione di fotografie altamente suggestive, alcune note, molte altre rare, è stata applicata la tecnica più avanzata, che conserva però la capacità artigiana di dare luce a uno sguardo e di creare un percorso storico vivo e denso di significati. L’Italia unita documenta in modo impeccabile e puntuale i momenti salienti della nostra storia che si intreccia con la storia del mondo, insieme alle passioni politiche e ai momenti dell’arte, al nostro cinema e alla nostra letteratura. Il volume, di grande formato (cm 29 × 33), è a tiratura numerata e limitata, rilegato completamente a mano con pelle in vacchetta conciata in fossa della conceria 800. Un prezioso cofanetto custodisce l’opera.

{url}
Raccontare l'Italia

150 anni. Cronologia dell'Italia unita e immagini dell'Italia unita

Il volume diretto da Alberto Melloni è una vera e propria cronologia che ripercorre anno per anno gli eventi della storia italiana dal 1861 al 2 giugno 2011. Il volume, formato cm 23,5 × 31, ha il piatto impreziosito dalla riproduzione del logo celebrativo dei 150 anni dell’Unità nazionale, realizzato da conio e interamente laminato in oro giallo 18 carati, con incisione a laser su smalto a caldo in 5 colori.

{url}
Raccontare l'Italia

Treccani
Novanta anni di cultura italiana
1925 – 2015

Della storia dell’Istituto e delle molte opere che l’hanno scandita danno conto i saggi contenuti in questo volume, pubblicato nel 2015, a cura di Tullio Gregory e Massimo Bray, aperto dai contributi di Cecilia Castellani e di Tullio Gregory, tesi a ripercorrere rispettivamente le vicende storiche delle origini, che hanno visto la nascita e la realizzazione del progetto gentiliano, e quelle del dopoguerra, quando l’Istituto si affermò come una delle più attive e importanti istituzioni culturali italiane. Segue la trattazione di alcuni ambiti disciplinari che, per diverse ragioni, sono stati particolarmente significativi e caratterizzanti nella storia della Treccani: un saggio di Valeria Della Valle è dedicato alla linguistica e alla lessicografia, settori che, con una scelta di grande originalità, già negli anni Cinquanta hanno segnato e accompagnato la prima apertura della produzione editoriale dell’Istituto nei confronti di un pubblico più ampio e differenziato; un contributo di Francesco Ursini riguarda la letteratura italiana, che ha vissuto una stagione eccezionalmente felice all’Enciclopedia tra la metà degli anni Sessanta e la metà degli anni Ottanta, grazie soprattutto all’operato di Umberto Bosco e Giorgio Petrocchi; a Gennaro Sasso è affidata la trattazione della storia e della filosofia: disciplina, quest’ultima, che da Giovanni Gentile fino a Tullio Gregory, direttore di tutte le ultime appendici dell’Enciclopedia Italiana, ha spesso visto i suoi esponenti alla guida delle maggiori realizzazioni dell’Istituto. Seguono diversi saggi dedicati ad aspetti più specifici della produzione editoriale della Treccani. Il volume è completato da una serie di percorsi iconografici, volti a illustrare la presenza, nelle opere Treccani, di tematiche generali quali,...

Le nostre Sedi