Come la ricerca può sconfiggere le morti da amianto

 

Martedì 19 giugno, alle ore 9,30, presso la Sala Igea dell’Istituto della Enciclopedia Italiana, verrà presentato il volume di Ezio Bonanni:

IL LIBRO BIANCO DELLE MORTI DI AMIANTO IN ITALIA

L'Osservatorio Nazionale Amianto, associazione rappresentativa delle vittime dell'amianto, renderà pubblici i dati dell'epidemia di malattie asbesto correlate (mesoteliomi, tumori del polmone, asbestosi, etc.), che, nel 2017, hanno provocato in Italia 6.000 decessi e decine di migliaia di nuovi malati, e 104.000 decessi nel resto del mondo (dati OMS calcolati solo su tre patologie: mesotelioma, tumore polmonare e asbestosi, e solo tra quelli di origine professionale).

Questa realtà, coniugata con gli sforzi di operatori e scienziati in Italia e nel resto del mondo, sta permettendo di combattere e forse permetterà di vincere la battaglia contro l'amianto, non solo attraverso la bonifica (prevenzione primaria), ma anche attraverso la ricerca scientifica, biomedica e oncologica, e innovativi protocolli, anche chirurgici (prevenzione secondaria), che saranno resi pubblici e discussi in contraddittorio nel corso del seminario, dai protagonisti, perché si attivi un processo virtuoso di integrazione e approfondimento a tutto vantaggio dei risultati per i pazienti, e per la tutela della salute e, in ultima analisi, della dignità dell'essere umano.


Preside: Ezio Bonanni
Modera: Leonardo Iacovelli
Intervengono: Antonio Giordano, Luciano Mutti, Marcello Migliore, Mauro Roberto Benvenuti, Nicola Forte



 

scarica l'invito

0