Abscissione

Enciclopedie on line

abscissione

botanica 

 Distacco di foglie, fiori o interi rametti provocato spontaneamente dalla pianta madre mediante la produzione di fitormoni (quali l’acido abscissico) in risposta a stimoli ambientali. Il distacco avviene in corrispondenza di una parte anatomica, denominata giunto di a., costituita da uno strato di cellule protettive che delimita la zona di separazione.

Argomenti correlati

Mimosa

mimósa Pianta della famiglia Fabacee, con fiori piccoli riuniti in infiorescenze con stami dotati di lunghi filamenti di aspetto piumoso e foglie composte paripennate, spesso molto sensibili agli stimoli tattili. Ne esistono oltre 400 specie,

Giunto

giunto botanica Area di foglie, fiori o rametti costituita da uno strato di separazione e uno protettivo, dove avviene l’abscissione. tecnica Organo che realizza un accoppiamento (per es. quello tra due alberi rotanti), o un collegamento (per

Autoregolazione

autoregolazione In biologia, il potere che ha il protoplasto di accelerare o ritardare i propri processi vitali in risposta a stimoli interni o ambientali. Con l’irritabilità e la plasticità è una delle proprietà che

Corismo

corismo In botanica, distacco delle foglie dall’asse portante, per stimoli interni ( autocorismo, come in molte specie sempreverdi) o per cause esterne di varia natura ( termo-, chemo-, traumato-, seismocorismo); anche noto come defogliazion

Invia articolo Chiudi