Màuri, Achille

Màuri, Achille

Enciclopedie on line

Màuri, Achille. - Patriota (Milano 1806 - Pisa 1883). Abbandonato il seminario, si diede all'insegnamento; pubblicò (1835) il libro per le scuole Adolescenza e il romanzo storico Caterina Medici di Broni (1840). Nel 1848 divenne segretario del governo provvisorio costituitosi in Lombardia dopo le Cinque giornate e redasse il manifesto alle nazioni europee del 12 aprile. Esule in Piemonte dopo l'armistizio Salasco, fu deputato di Arona. Ritiratosi dalla politica nel 1849, vi tornò nel 1871 quando fu creato senatore del Regno, assumendo in seguito la direzione generale per gli affari del culto presso il ministero della Giustizia.

Altri risultati per Màuri, Achille

  • MAURI, Achille
    Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 72 (2008)
    Nacque a Milano il 16 sett. 1806, ultimo dei sei figli di Giuseppe e di Angiola Porro. Dei fratelli due morirono bambini, mentre i restanti furono avviati alla carriera militare: Ignazio, luogotenente dei granatieri nella Legione Italica di Napoleone, morì nel 1813 nella ritirata dalla Russia; Raimondo, ...
  • MAURI, Achille
    Enciclopedia Italiana (1934)
    Patriota, nato a Milano il 16 settembre 1805, morto a Pisa il 15 ottobre 1883. Avviato dapprima al sacerdozio, si diede invece all'insegnamento. Si fece presto notare per il libro dell'Adolescenza, in cui, opportunamente scegliendo da opere italiane e straniere, seppe adunare tesori di educazione morale ...