Ansuino da Forlì

Ansuino da Forlì

Enciclopedie on line

Ansuino-u-ì-⟩ da Forlì. - Pittore del sec. 15º. La sua unica opera certa, un affresco con la Predica di s. Cristoforo nella cappella Ovetari nella chiesa degli Eremitani a Padova - andato distrutto -, databile circa il 1451, denotava una personalìtà sensibile ai nuovi modi toscani (Andrea del Castagno, F. Lippi, Donatello), nonché all'arte di A. Mantegna, del quale è stato detto, invece, precursore. Gli sono state attribuite varie altre opere - tra cui due altre storie di s. Cristoforo agli Eremitani -, con scarsa probabilità. A. aveva collaborato con F. Lippi ai perduti affreschi della cappella del Podestà a Padova (1434-37 circa).

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Ansuino da Forlì

  • ANSUINO da Forlì
    Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 3 (1961)
    ANSUINO da Forlì. - Visse nel sec. XV, legato alla scuola pittorica padovana più che a quella romagnola, per quanto è noto sia dai documenti sia dalle opere. Marcantonio Michiel, sulla fede di G. Campagnola, riferisce infatti che fu, insieme con Nicolò Pizzolo, probabilmente più giovane di lui, fra ...
  • ANSUINO da Forlì
    Enciclopedia Italiana (1929)
    ANSUINO da Forlì. - Pittore romagnolo, fa tuttavia parte della scuola padovana che culmina con l'arte di Andrea Mantegna, di cui va considerato, con Nicolò Pizzolo, uno dei precursori, poiché li precede di una generazione almeno. Insieme con Nicolò fu attratto nell'orbita di Filippo Lippi, con cui collaborò ...