Antille Olandesi

Antille Olandesi

Enciclopedie on line

Antille Olandesi Territorio autonomo dei Paesi Bassi (993 km2 con 225.369 ab., stima 2008), costituito da due gruppi insulari distinti nelle Piccole Antille: Curaçao e Bonaire (Aruba nel 1986 ha ottenuto uno statuto separato) di fronte alla costa venezuelana; e un gruppo più settentrionale formato dalle isole Saba, Sint Eustatius e Sint Maarten (solo la sezione meridionale, la settentrionale appartiene al dipartimento francese della Guadalupa). Capoluogo Willemstad (nell’isola di Curaçao). Lingua d’uso è il papiamento, oltre il nederlandese (ufficiale). Agricoltura scarsa. A Curaçao e ad Aruba vi sono raffinerie di petrolio venezuelano.

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Antille Olandesi

  • Antille Olandesi
    Dizionario di Storia (2010)
    Isole dei Caraibi, formate da due gruppi insulari distinti: Curaçao, Aruba e Bonaire di fronte alla costa venezuelana; Saba, Sint Eustatius e Sint Maarten (ma solo la parte merid.) nelle Sottovento. Scoperte dagli spagnoli, furono occupate dagli olandesi agli inizi del Seicento. Oggi costituiscono territori ...
  • ANTILLE OLANDESI
    Enciclopedia Italiana - III Appendice (1961)
    Nome ufficiale (in olandese De Nederlandsche Antillen) assunto dalle ex-colonie delle Indie Occidentali Olandesi, isole pertinenti all'Olanda nell'arcipelago delle Antille (v. antille, III, p. 475-76). Sono due gruppi, le Sottovento cioè Curaçao, Aruba e Bonaire, e le Sopravento cioè S. Martino (per ...