Usodimare, Antoniotto

    Enciclopedie on line

Usodimareuʃ-›, Antoniotto. - Navigatore genovese (n. 1415 - m. 1461 circa). Dedicatosi dapprima all'attività finanziaria e commerciale, fu costretto dal cattivo andamento degli affari a espatriare, prima a Siviglia, poi a Lisbona. Qui ebbe dall'infante Don Enrico il comando di una spedizione lungo le coste africane (1455). Incontratosi con Alvise da Ca' da Mosto presso il Capo Verde, proseguì insieme a lui fino al f. Gambia, al quale ritornò, sempre col compagno veneziano, l'anno seguente. Resta di lui una lettera del 12 dic. 1455 scritta dopo il primo viaggio.

Approfondimenti

Usodimare, Antoniotto > Dizionario di Storia (2011)

Usodimare, Antoniotto Navigatore genovese (n. 1415-m. 1461 ca.). Dedicatosi dapprima all’attività finanziaria e commerciale, fu costretto dal cattivo andamento degli affari a espatriare, prima a Siviglia, poi a Lisbona. Qui ebbe dall’infante Don Enr... Leggi

Argomenti correlati

Da Mósto, Alvise

Da Mósto (o Ca' da Mósto), Alvise. - Navigatore italiano (n. Venezia 1429 circa - m. 1483). Navigò con una caravella, per incarico dell'infante Enrico del Portogallo, lungo le coste occid. dell'Africa e, toccate le Canarie, il Capo Bianco e il Senegal, si spinse fin verso il Capo Verde (1455). L'anno seguente ripartì insieme al genovese A. Usodimare, che aveva incontrato nella prima navigazione, e, piegando dal Capo Bianco verso O, raggiunse le isole dette di Capo Verde. Superate quindi le foci del f. Gambia, giunse fino alle isole Bijagós (1456)

Gomes, Diogo

Gomes, Diogo. - Navigatore portoghese (15º sec.). Al servizio di Enrico il Navigatore, costeggiò nel 1457 la Guinea e risalì un tratto del f. Gambia. Nel 1462, insieme ad A. Usodimare, raggiunse le isole del Capo Verde, poco prima scoperte - a quanto pare - da A. Ca' da Mosto. Una sua cronaca manoscritta è nella biblioteca di stato di Monaco di Baviera.

Bastidas, Rodrigo de

Bastidas 〈-ìdℎas〉, Rodrigo de. - Navigatore (Triana, Siviglia, 1460 - Cuba 1526). Con J. de la Cosa e V. Núñez de Balboa, esplorò (1500-1502) le coste del Venezuela fino al golfo di Darien e all'istmo di Panama. Nel viaggio di ritorno la nave, che aveva un carico di perle e d'oro, naufragò ad Haiti (Española) e B., imprigionato dal governatore, fu rinviato in Spagna in catene. Liberato per ordine del sovrano, fondò quindi (1525) una colonia nella baia di Santa Marta. Fu ucciso poco dopo durante una rivolta.

Verrazzano, Giovanni da

Verrazzano ‹-zz-›, Giovanni da (latinizz. Ianus Verrazanus; di qui, in it., la rara e ingiustificata variante grafica Verrazano). - Navigatore (n. Verrazzano, Greve in Chianti, oppure Firenze 1485 circa - m. prob. 1528), esploratore delle coste atlantiche nordamericane. Poco dopo il ritorno di S. Caboto dall'America Settentr., V. assunse il comando di una spedizione francese con lo scopo di cercare un passaggio a NO per l'Asia. Salpato nel 1523 con la nave Delfina e 50 membri di equipaggio e toccata il 17 genn. 1524 Madera, raggiunse il 7 marzo il continente americano a 34º lat

Invia articolo Chiudi