Arte lingua e letteratura

Musica

Cantante afroamericano (Milwaukee 1940 - Los Angeles 2017). Raggiunse il successo nel 1975, quando cominciò a fondere il suo bagaglio jazzistico con la musica pop, pur continuando per alcuni anni a proporre uno stile vocale innovativo, che esaltava le componenti percussive dello scat sulla scia di L. Armstrong e di E. Fitzgerald. Da ricordare gli album: Look to the rainbow (1977); All fly home (1978); High crime (1984); Heaven and earth (1992); Tomorrow today (2000); All I got (2002); Accentuate the positive (2004); Givin' it up (2006, in collab. con G.Benson); The very best of Al Jarreau. An excellent adventure (2009); Al Jarreau & the Metropole Orkest live (2012); My old friend. Celebrating George Duke (2014).

Musica

Cantautore italiano (Cassine 1938 - Sanremo 1967). Legato alla scuola genovese di G. Paoli e B. Lauzi, esordì come attore nel cinema (La cuccagna, 1962) e in televisione, affermandosi poi come autore e interprete musicale in grado di rappresentare il malessere con una sorta di doloroso distacco. Passando con disinvoltura dalla ballata (Angela, Lontano lontano) a brani dalla prosodia nettamente discorsiva (Vedrai vedrai, Mi sono innamorato di te), Tenco è stato un sottile mediatore fra la tradizione melodica italiana e un'istanza di sperimentazione poetica e melodica. Morì suicida durante il Festival di Sanremo, al quale aveva partecipato presentando la canzone Ciao amore ciao.

Letteratura

Trasferitasi negli Stati Uniti nel 1997, ha studiato comunicazione e scienze politiche presso la Eastern Connecticut State University; successivamente ha ottenuto un master in scrittura creativa presso la Johns Hopkins University e studiato storia dell’Africa all’univ. di Yale. Tra le sue opere: i romanzi Purple hibiscus (2003; vincitore nel 2005 del Commonwealth writers’ prize per la categoria First best book); Half of a yellow sun (2006; ha come sfondo la guerra del Biafra del 1967-70 e ha vinto l’Orange prize for fiction nel 2007); la raccolta di racconti The thing around your neck (2009; trad. it. 2017); Americanah (2013; narrazione, con echi autobiografici, della storia d'amore di una giovane nigeriana che emigra in America all'epoca della dittatura militare); il saggio We should all be feminists (2014).