Baḥrain

Baḥrain

Enciclopedie on line

Baḥrain Stato dell’Asia sud-occidentale; arcipelago del Golfo Persico – formato da cinque isole principali (B. la maggiore, al-Muḥarraq, Umm Nasan, Sitra, Hawar) e da altre minori – adiacente alla costa NE della Penisola Arabica e a NO della penisola di Qaṭar. La capitale Manama è sull’isola Baḥrain. Esposto agli influssi climatici del deserto arabico, l’arcipelago presenta estati molto calde e inverni miti, con scarsissime precipitazioni.

La popolazione, per la maggior parte araba, è in prevalenza urbana (92,5% nel 2001) e dispone di una moderna rete di servizi. Rilevante è la presenza di lavoratori stranieri (in prevalenza; Pakistani, Indiani, Filippini), occupati per lo più in attività petrolifere.

Primo paese arabo del Golfo ad avere prodotto petrolio nel 1932, B. dispone di riserve relativamente modeste. Il progressivo esaurimento di riserve petrolifere è stato compensato da un potenziamento dell’industria a elevata intensità di capitale; nell’ambito di una politica di diversificazione dell’economia, inoltre, è stato dato grande impulso ad altri settori produttivi più attivi come quello chimico, petrolchimico, metallurgico e cantieristico. La grande raffineria di Sitra (completamente rinnovata e ristrutturata), è fra le maggiori del Vicino Oriente, e tratta notevoli quantitativi di greggio proveniente dall’Arabia Saudita. Grande sviluppo ha avuto anche il settore terziario, centrato sul ruolo di piazza finanziaria offshore/">offshore utilizzata soprattutto dai paesi arabi per l’investimento dei petroldollari nel mercato internazionale. L’agricoltura riveste invece un ruolo del tutto marginale; l’area coltivata, si trova in massima parte in una fascia costiera a N e a NE dell’isola principale (si esportano datteri e pomodori). Abbondante è la disponibilità di energia elettrica a buon mercato, prodotta con gas naturale, le cui riserve, ai ritmi di estrazione attuali, dovrebbero assicurare la produzione fino al 2015. Viene diffusamente praticata anche la pesca. In espansione il turismo. Aeroporto internazionale di al-Muḥarraq.

storia

Le isole del B., insieme con la costa prospiciente, furono tra le regioni d’Arabia dove la penetrazione dell’Islam incontrò maggior resistenza. Occupate nel 16° sec. dai Portoghesi e successivamente dai Persiani, passarono nel 1784 sotto il controllo dello sceicco Aḥmad ibn al-Khalīfa, la cui famiglia (di confessione sunnita, mentre la popolazione locale è in prevalenza sciita) è da allora al potere. Nel 1861 il B. dovette accettare il protettorato britannico, contro il quale nel secolo successivo si svilupparono sia le rivendicazioni indipendentistiche della popolazione sia il tentativo dell’Iran di stabilire la propria sovranità sul paese.

L’indipendenza fu ottenuta nel 1971, seguita dall’ammissione alla Lega araba e all’ONU. L’emiro ‛Īsā ibn Salmān al-Khalīfa si pose a capo di un governo da lui nominato. L’Assemblea nazionale (istituita nel 1973 secondo la Costituzione varata quell’anno) fu sciolta nel 1975 in seguito ai contrasti insorti con il governo. Nel 1981 B., con Arabia Saudita, Kuwait, ‛Omān, Qaṭar ed Emirati Arabi Uniti, formò il Consiglio di cooperazione del Golfo, nell’ambito del quale nel 1991 partecipò alla coalizione anti-irachena. In seguito alla guerra si sviluppò un movimento d’opposizione al regime, che avanzò istanze riformiste, ma l’emiro si limitò a istituire un Consiglio consultivo da lui nominato (1992). L’atteggiamento di chiusura contribuì alla radicalizzazione delle tensioni tra la dinastia sunnita e la maggioranza sciita della popolazione, cui il regime negli anni successivi oppose una repressione poliziesca. Il nuovo emiro Ḥamad ibn ‛Īsā al-Khalīfa (salito al trono nel 1999) dal 2001 ha dato il via a importanti riforme istituzionali. Conferma del percorso riformatore sono state le elezioni del 2002, dopo quasi trent’anni, le prime a suffragio anche femminile. Nonostante ciò, negli anni successivi le discriminazioni subite dalla comunità sciita sono proseguite, provocando nel 2011 rivolte popolari sfociate nella richiesta di destituzione di Ḥamad ibn ‛Īsā al-Khalīfa e dell’apertura di un processo di democratizzazione; la repressione attuata dal regime sunnita è stata denunciata dalle maggiori Ong internazionali e, anche sulla base di tali denunce, è stata istituita una commissione indipendente di inchiesta (Bahrain Independent Commission of Inquiry – Bici) che ha fatto chiarezza sugli abusi e le torture perpetrati dalle forze di polizia. Le elezioni legislative tenutesi nel novembre 2014, boicottate dai principali partiti dell'opposizione sciita, hanno prevedibilmente registrato la vittoria dei candidati governativi.

archeologia

L’arcipelago è indicato nei testi mesopotamici dell’epoca di Ur III (fine del 3° millennio a.C.) con il nome di Dilmun. Quando l’isola di B. divenne uno scalo fondamentale nella navigazione del Golfo Persico, a partire dal 2500-2400 a.C., si svilupparono i primi centri della civiltà di Dilmun, fiorente anche per un’intensa attività agricola e artigianale, testimoniata dal ritrovamento di un’officina per la lavorazione del rame vicino a Karzakkan. Dopo la fine della civiltà di Dilmun (1800-1750 a.C.), l’isola passò sotto la dominazione dei signori cassiti/">cassiti di Babilonia; a partire dal 1° millennio a.C., riacquistò il suo ruolo di mediazione negli scambi commerciali dell’impero neoassiro, divenendo anche un importante centro politico.

patrimonio mondiale dell'umanità unesco

Qal‛at al-Bahrain, antico porto e capitale di Dilmun (2005).

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Baḥrain

  • Bahrain
    Atlante Geopolitico 2016 (2016)
    bandiera posizione mappa informazioni principali Il Bahrain è una monarchia costituzionale in cui la famiglia al potere, quella degli al-Khalifa, regna ininterrottamente dal 1783. All’inizio del secolo scorso fu il primo paese mediorientale a scoprire e sfruttare le risorse petrolifere. Caratteristica ...
  • BAḤREIN
    Enciclopedia Italiana - IX Appendice (2015)
    BAḤREIN. – Demografia e geografia economica. Storia. Architettura Bahrein Demografia e geografia economica di Matteo Marconi. – Stato insulare situato nel Golfo Arabico, tra l’Arabia Saudita e il Qaṭar. L’attrazione esercitata dalle industrie ha comporta to una massiccia e crescente immigrazione straniera, ...
  • Bahrain
    Atlante Geopolitico 2015 (2015)
    bandiera posizione mappa Informazioni principali Dati generali Il Bahrain è una monarchia costituzionale in cui la famiglia al potere, quella dei Khalifa, regna ininterrottamente dal 1783. All’inizio del secolo scorso fu il primo paese mediorientale a scoprire e sfruttare le risorse petrolifere. Caratteristica ...
  • Bahrain
    Atlante Geopolitico 2014 (2014)
    bandiera posizione mappa Dati geografici Il Bahrain è una monarchia costituzionale in cui la famiglia al potere, quella dei Khalifa, regna ininterrottamente dal 1783. All’inizio del secolo scorso fu il primo paese mediorientale a scopri-re e sfruttare le risorse petrolifere. Caratteristica del paese ...
  • Bahrain
    Atlante Geopolitico 2013 (2013)
    bandiera posizione mappa Dati geografici Il Bahrain è una monarchia costituzionale in cui la famiglia al potere, quella dei Khalifa, regna ininterrottamente dal 1783. All’inizio del secolo scorso fu il primo paese mediorientale a scoprire e sfruttare le risorse petrolifere, anche se attualmente queste ...
  • Bahrain
    Atlante Geopolitico 2012 (2012)
    Bandiera Posizione Carta fisico-politica Dati geo-amministrativi Il Bahrain è una monarchia costituzionale in cui la famiglia al potere, quella dei Khalīfa, regna ininterrottamente dal 1783. All’inizio del secolo scorso fu il primo paese mediorientale a scoprire e sfruttare le risorse petrolifere, ...
  • Bahrein
    Dizionario di Storia (2010)
    (ar. «i due mari») Stato asiatico e arcipelago nel Golfo Persico, presso la penisola del Qatar, connesso dal 1986 alla Penisola Arabica da un viadotto. La storia delle isole di Bahrein (ar. «i due mari») , già note agli assiri e incluse nelle descrizioni dell’Arabia di Plinio e Strabone, è connessa ...
  • Bahrein
    Enciclopedia Italiana - VII Appendice (2006)
    Baḥrein Geografia umana ed economica Stato insulare situato nel Golfo Arabico, tra l'Arabia Saudita e il Qatar. Al censimento del 2001 la popolazione dell'arcipelago risultava pari a 650.604 ab., compresi 4053 residenti all'estero, e pari a 727.000 ab. secondo stime del 2005. Per il 64% araba, è in ...
  • BAHREIN
    Enciclopedia Italiana - VI Appendice (2000)
    Baḥrein  (V, p. 876; App. III, i, p. 200; IV, i, p. 221; V, i, p. 305) Geografia umana ed economica di Anna Bordoni Popolazione La dinamica demografica è caratterizzata da un elevato tasso di accrescimento annuo (33‰ nel periodo 1991-96) con conseguenti problemi economici e organizzativi. A una ...
  • BAḤREIN
    Enciclopedia Italiana - V Appendice (1991)
    BAḤREIN (V, p. 876; App. III, I, p. 200; IV, I, p. 221) Secondo stime del 1988 la popolazione ammontava a 421.000 ab.; alla stessa data, la capitale al-Manāma contava 146.994 abitanti. Rispetto al decennio precedente non si sono avute modificazioni di rilievo nella composizione della popolazione urbana: ...
  • BAḤREIN
    Enciclopedia Italiana - IV Appendice (1978)
    BAḤREIN (V, p. 876; App. III,1, p. 200). - Nel 1971, anno in cui l'arcipelago ha conseguito l'indipendenza, la popolazione risultava di 216.078 ab., con una netta prevalenza di arabi (178.193) seguiti da persiani, indiani, pakistani e infine gruppi di europei tra cui prevalgono gl'inglesi. Questa sensibile ...
  • BAḤREIN
    Enciclopedia Italiana - III Appendice (1961)
    BAḤREIN (V, p. 876). - Dopo il ritrovamento del petrolio (1932) BAHREIN ha visto aumentare notevolmente la sua popolazione, che nel 1959 era di 143.213 ab. (di cui 800 bianchi, in gran parte ingegneri e tecnici delle compagnie petrolifere). La capitale, Manāmah, che si allunga per quasi 2,5 km presso ...
  • BAḤREIN
    Enciclopedia Italiana (1930)
    BAḤREIN (A T., 91). - Gruppo di isole che si trovano presso la costa occidentale del Golfo Persico. L'isola principale è Baḥrein, sulla quale soige un'altura rocciosa, il Gebel Dukhan, alta 120 m. s. m.; il resto dell'arcipelago è basso ed è formato da scogliere coralline e da formazioni affini. L'area ...