Banchisa

    Enciclopedie on line
Banchisa

banchisa Superficie dei ghiacci marini nelle regioni polari. Di norma il banco di ghiaccio non supera lo spessore di 2 m e si spezza in lastroni che galleggiano, separati da canali. Frequentemente, per azione di correnti marine, i banchi si ammassano e si accavallano in alcuni punti, formando rilievi fino a 200 m di altezza.

Foto su Banchisa

Argomenti correlati

Inlandsis

inlandsis Grande massa di ghiacci che copre, nelle regioni polari, estese aree territoriali: per es., notevoli l’i. della parte interna della Groenlandia e quello del continente antartico. Si chiama fauna dell’i. la fauna delle terre polari ove zone rocciose con scarsa vegetazione di muschi e di licheni affiorano fra la neve e il ghiaccio. Rappresentanti di questa fauna sono l’orso bianco, molte specie di otarie e di foche, e, al polo antartico, i pinguini.

Pack

pack Distesa di ghiacci mobili sull’acqua marina, staccatisi dagli orli esterni della banchisa; è costituita da un insieme di lastroni orizzontali discontinui e soggetta alle azioni delle correnti e della spinta dei venti. Nel Mar Glaciale Artico la parte centrale è occupata dal grande p., che si estende su una superficie valutata di 5.000.000 km2.

Crioplancton

crioplancton Complesso delle alghe che talora colorano in rosso, verde o giallo-bruno le nevi permanenti e più di rado i ghiacci delle regioni polari e degli alti monti. Queste alghe appartengono a gruppi diversi: Cianobatteri, Diatomee e Clorofite; esse esplicano le loro attività vitali alla temperatura del ghiaccio fondente. La più frequente è Chlamydomonas (o Sphaerella) nivalis, cloroficea.

Ice-field

ice-field Campo di ghiaccio che nelle regioni nordiche copre larghe estensioni di terreno (norvegese isfjeld, svedese isfält). Rappresenta il bacino superiore di raccolta dei ghiacci di tipo norvegese.

Invia articolo Chiudi