Bióndo Flàvio

Bióndo Flàvio

Enciclopedie on line

Bióndo Flàvio. - Umanista (Forlì 1392 - Roma 1463): il nome Flavio non è che la traduzione umanistica di Biondo (egli si sottoscrisse soltanto Blondus o Blondus Foroliviensis). Dopo qualche peregrinazione e altri uffici, nel 1433 era a Roma notaio di camera, e dal 1434 in poi (salvo un'interruzione tra il 1448 e il 1453) fu segretario apostolico. L'opera maggiore sono le Historiarum ab inclinatione Romanorum imperii decades, che abbracciano la storia d'Italia e d'Europa dal 412 al 1441 e in cui B. seppe usare criticamente le fonti e comprendere l'importanza del Medioevo. Altre opere importanti: l'Italia illustrata, in cui illustrò l'aspetto geografico e la formazione storica dell'Italia; la Roma instaurata, in cui tentò di ricostruire la topografia di Roma antica, importante per notizie relative all'arte; la Roma triumphans, in cui trattò delle istituzioni e costumi romani, notandone acutamente la sopravvivenza nei tempi moderni.

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Bióndo Flàvio

  • Biondo Flavio
    Il Contributo italiano alla storia del Pensiero - Storia e Politica (2013)
    Fra i piu illustri storiografi del Quattrocento, Biondo Flavio impresse una svolta in senso contemporaneo alla ricerca storica, misurandosi con il monumento liviano che tratta dalla fondazione di Roma ad Augusto mediante la narrazione dei tempi moderni, dalla caduta dell’impero romano al papato di Eugenio ...
  • Biondo, Flavio
    Dizionario di Storia (2010)
    Umanista (Forlì 1392-Roma 1463). Il nome Flavio non è che la traduzione umanistica di Biondo (egli si sottoscrisse soltanto Blondus o Blondus Foroliviensis). Dopo qualche peregrinazione e altri uffici, nel 1433 era a Roma notaio di camera e dal 1434 in poi (salvo un’interruzione tra il 1448 e il 1453) ...
  • Biondo, Flavio
    Enciclopedia Dantesca (1970)
    Il maggiore degli umanisti romagnoli del Quattrocento (Forlì 1392 - Roma 1463) fu probabilmente avvicinato alla memoria e all'opera di D. fino dalla sua formazione giovanile in Romagna, ma si può supporre che ne abbia approfondito la conoscenza nel periodo quasi decennale del suo servizio presso la ...
  • BIONDO Flavio
    Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 10 (1968)
    Nacque a Forlì da Francesca e da Antonio di Gaspare Biondi nel novembre o dicembre 1392. Il nome di famiglia, stabilito da più generazioni (cfr. la soscrizione "Blondus Antonii Blondi de Forlivio", in B. Nogara, tav. II; e la menzione di "avum... meum Gasparem Blondum",Hist., p. 366), fu tuttavia ripreso ...
  • BIONDO Flavio
    Enciclopedia Italiana (1930)
    Con poca esattezza si dice comunemente Flavio Biondo, mentre Flavio è un nome secondario tratto, alla foggia umanistica, da Flavus, traduzione latina di Biondo. Egli poi nella maggior parte dei documenti si sottoscrive Blondus Forliviensis, o semplicemente Blondus. Nacque a Forli verso la fine del 1392; ...