boiaro

boiaro

Enciclopedie on line

boiaro (o boiardo; dal russo bojar) Nobile russo. Nell’11° sec. i b. erano essenzialmente capi militari al servizio dei duchi; poi divennero possessori di latifondi e di servi, con l’obbligo di prestare servizio al sovrano, ma con la possibilità di recidere tale legame. Alla metà del 14° sec. i granduchi di Mosca si accaparrarono l’appoggio dei b., facendo del granducato una vasta monarchia. Dai b. provenivano i membri della Duma, il potente Consiglio del sovrano. Verso il 1430 i b. fecero valere per gli uffici di corte e dello Stato i diritti di discendenza nobiliare. Impegnati tra 1450 e 1503 nella lotta con le comunità religiose, persero terreno rispetto all’autocrazia, poi, profittando della minorità di Ivan IV il Terribile (1533-47), tentarono di imporsi, determinando una selvaggia anarchia contro cui, appena assunto direttamente il potere (1547), si pose lo stesso Ivan. Alla sua morte i b. tentarono la riscossa, accettando le direttive della Chiesa e facendo corpo con la nobiltà inferiore, ma le esigenze dello Stato e dell’esercito organizzato all’europea non permettevano più l’osservanza delle precedenze genealogiche. Già alla fine del 17° sec. si progettò di disciplinare il corpo dei ‘servitori dello Stato’, assicurando a tutti i medesimi privilegi iniziali e ponendo eguali condizioni per la carriera. Nel 1861 l’aristocrazia russa perdette la base reale dei suoi privilegi: la servitù della gleba. Nel 1906 essa fu privata degli ultimi vantaggi conferiti dalla nascita e nel 1917 fu annientata dalla Rivoluzione. 

Nei Principati di Valacchia e Moldavia i b. costituirono sino all’epoca contemporanea il ceto dirigente. Divisi in varie classi, con titoli diversi derivati da Bisanzio, i più elevati fra tutti erano i b. del divan. Anche in Bulgaria, prima della conquista turca, la classe dirigente era formata dai b., con caratteristiche analoghe a quelle dei b. russi e romeni.

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per boiaro

  • boiari
    Dizionario di Storia (2010)
    Denominazione che indica la più antica nobiltà russa. In origine (11° sec.) furono essenzialmente capi militari al servizio dei duchi; nel 12° sec. ottennero latifondi e servi. Segnarono con i loro scontri con gli zar la storia di gran parte dell’impero russo. Ivan IV il Terribile limitò fortemente ...
  • BOIARI
    Enciclopedia Italiana (1930)
    Nel sec. X, quando cioè la schiatta governante d'origine uralo-altaica era già completamente slavizzata, i capi dell'aristocrazia bulgara venivano chiamati boliadi (βολιάδες in Const. Porphyr., De Cerimon., II, 47), con un vocabolo d'incerta origine. La traduzione consacrata già dall'uso medievale è ...