Cardias

    Enciclopedie on line

cardias Orifizio di sbocco dell’esofago nello stomaco.

Cardialgiaè il dolore determinato da alterazioni, anatomiche o funzionali, a carico del cardias.

cardiatoniaè l’atonia del cardias. La chirurgia del c. comprende la divulsione, la dilatazione, la cardiomiotomia, l’esofagogastrostomia.

Approfondimenti

Cardias  > Dizionario di Medicina (2010)

cardias Orifizio di sbocco dell’esofago nello stomaco. La struttura del c., dislocato anatomicamente in sede sottodiaframmatica, è assai complessa e funzionalmente costituisce una formazione a valvola che limita o blocca il transito del contenu... Leggi

Argomenti correlati

Antro

antro In anatomia umana, nome tradizionale di alcune cavità: a. del cardias, la porzione dilatata dell’esofago, che funge da vestibolo al cardias; a. di Highmore, lo stesso che seno mascellare; a. del piloro (detto anche vestibolo pilorico), porzione della cavità gastrica corrispondente alla piccola tuberosità dello stomaco, le cui ghiandole sono dette ghiandole antrali (o piloriche); a. timpanico (o mastoideo), la maggiore delle cavità mastoidee, la cui infiammazione, di solito in rapporto a un’otite media, è denominata antromastoidite.

Cardiospasmo

cardiospasmo Malattia dell’esofago, consistente in un disturbo funzionale del cardias, cui consegue irregolarità del transito del cibo, dilatazione e allungamento dell’esofago. Può essere di natura malformativa congenita o, più spesso, acquisita e dovuta a un particolare disturbo neuromuscolare, detto acalasia. I sintomi consistono nella disfagia più o meno grave; nel rigurgito di cibo indigerito assunto ore addietro; nel senso di arresto del bolo avvertito dietro lo sterno; nella fame e nel deperimento. L’aspetto radiologico è caratteristico. La terapia è sia medica sia chirurgica

Gastrospasmo

gastrospasmo Spasmo dello stomaco di natura funzionale od organica. Interessa prevalentemente il cardias (cardiospasmo) o il piloro (pilorospasmo) e può dipendere da alterazioni secretive o anatomiche dello stomaco (ipercloridria, ulcera ecc.).

Magenstrasse

Magenstrasse In patologia, la zona immediatamente vicina alla piccola curvatura gastrica, dal cardias al piloro, dove passano obbligatoriamente gli ingesti che entrano nello stomaco (ted. Magen); per tale ragione era considerata in passato sede preferenziale di ulcera gastrica.

Invia articolo Chiudi