De Césare, Carlo

De Césare, Carlo

Enciclopedie on line

De Césare, Carlo. - Uomo politico, letterato ed economista (Spinazzola 1824 - Roma 1882). Divenne ben presto noto a Napoli per i suoi lavori letterarî ed economici; ma, per aver partecipato ai fatti del 1848 e alla fallita insurrezione del 1853, e per la pubblicazione di scritti di ispirazione liberale, ebbe a subire più volte il carcere e il confino. Segretario generale delle Finanze napoletane nel 1860, mantenne tale carica anche dopo l'annessione. Deputato nell'VIII e IX legislatura, fu successivamente ispettore generale delle banche di emissione (1867-70), consigliere della Corte dei conti (1870) e senatore (1876).

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per De Césare, Carlo

  • DE CESARE, Carlo
    Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 33 (1987)
    Nacque a Spinazzola (Bari) il 12 nov. 1824 da Raffaele, importante censuario di terre nel Tavoliere, e da Francesca Sangermano. Secondo l'Arrighi, la famiglia vantava tradizioni liberali: nel 1799 alcuni suoi membri sarebbero stati giustiziati nella repressione borbonica e le loro terre confiscate. Dopo ...
  • DE CESARE, Carlo
    Enciclopedia Italiana (1931)
    Uomo politico, patriota ed economista, nato a Spinazzola (Bari) il 12 novembre 1824, morto a Roma il 13 ottobre 1882. Partecipò a Napoli ai moti liberali del 1848 e successivamente alla fallita spedizione liberale del 1853; per questo suo atteggiamento ebbe a subire il carcere e, più volte, il confino. ...