Cassa Depositi e Prestiti

    Enciclopedie on line

Cassa Depositi e Prestiti (CDP) Istituzione finanziaria che, fondata nel 1863, operava come una delle direzioni generali del ministero del Tesoro, senza personalità giuridica, ma con autonomia contabile e amministrativa. Era organo di amministrazione delle casse di risparmio postali e istituto per l’erogazione di mutui a lungo termine, finanziati in prevalenza dalla raccolta postale, per investimenti pubblici o sostegno alla finanza locale. In seguito alla l. 197/13 maggio 1983, divenne azienda autonoma dello Stato con personalità giuridica, autonomia patrimoniale e di bilancio e funzioni d’intermediazione finanziaria sempre nello stesso ambito. Nel 2002 ha costituito la società finanziaria Infrastrutture S.p.A., per finanziare infrastrutture e opere pubbliche o per concedere finanziamenti destinati allo sviluppo, e la società Patrimonio dello Stato S.p.A. per la gestione del patrimonio dello Stato. Con d.l. 269/30 settembre 2003, convertito con modificazioni nella l. 326/24 novembre 2003, la C. è stata trasformata in società per azioni.

Approfondimenti

Cassa Depositi e Prestiti (CDP) > Dizionario di Economia e Finanza (2012)

Cassa Depositi e Prestiti (CDP)  Istituzione finanziaria, controllata dallo Stato, che gestisce il risparmio postale. Cenni storici. La CDP fu fondata a Torino nel 1850, con la funzione di raccogliere depositi presso i risparmiatori; nel 1857 un regi... Leggi

Cassa depositi e prestiti > Lessico del XXI Secolo (2012)

Cassa depòsiti e prèstiti. – Società per azioni detenuta al 70% dallo Stato italiano (tramite il Ministero dell’Economia) e al 30% dalle Fondazioni bancarie. La Cassa è nata nel 1863, ma nel primo decennio del Duemila il legislatore... Leggi

Argomenti correlati

Consorzio di credito per le opere pubbliche

Consorzio di credito per le opere pubbliche (Crediop) Istituto di credito a medio termine creato nel 1919, con il concorso della Cassa depositi e prestiti, dell’Istituto Nazionale Assicurazioni e di altri enti, al fine di concedere mutui per l’esecuzione di opere pubbliche, garantiti da cessioni di annualità a carico dello Stato e da delegazioni di tributi rilasciate da regioni, province, comuni, consorzi ecc. È autorizzato a emettere obbligazioni, garantite dalle suddette annualità e rimborsabili mediante sorteggio in relazione all’ammortamento dei mutui

Conto riassuntivo del Tesoro

Conto riassuntivo del Tesoro Documento contabile compilato e pubblicato periodicamente dal ministero dell’Economia e delle Finanze e contenente indicazioni sul movimento generale di cassa di bilancio e di tesoreria, sul fondo di cassa del Tesoro, sui debiti e crediti di tesoreria, sugli incassi per entrate di bilancio confrontati con quelli del precedente anno finanziario, sui pagamenti per spese di bilancio ripartiti per ministeri e categorie

Cassa per il Mezzogiorno

Cassa per il Mezzogiorno Cassa per la realizzazione di opere straordinarie di pubblico interesse nell’Italia meridionale. Ente con personalità giuridica di diritto pubblico, è stato istituito con l. 646/10 agosto 1950, per la predisposizione dei programmi, il finanziamento e l’esecuzione di opere straordinarie dirette «al progresso economico e sociale dell’Italia meridionale», da attuarsi entro un periodo di 12 anni. La C. è stata soppressa, dopo varie proroghe, con d.p.r

Cantèlli, Francesco Paolo

Cantèlli, Francesco Paolo. - Matematico italiano (Palermo 1875 - Roma 1966); dal 1903 attuario al ministero del Tesoro, dopo il 1925 prof. di matematica finanziaria e attuariale nelle univ. di Catania, Napoli e Roma; socio nazionale dei Lincei (1950). Ha dato importanti contributi teorici e applicativi al calcolo delle probabilità (impostazione astratta, puramente matematica; legge "forte" dei grandi numeri; tendenza al limite nel calcolo delle probabilità; tavole di mutualità, teoria dei capitali accumulati, ecc.).

Invia articolo Chiudi