Desktop publishing

    Enciclopedie on line

desktop publishing Nelle arti grafiche, sistema di stampa basato su un personal computer, una stampante laser, un software editoriale in grado di effettuare la giustificazione e la scelta di caratteri, una rilegatrice da tavolo per copertina; per grafici e illustrazioni, viene completato da apposite apparecchiature. Questo sistema permette di realizzare, in una sola fase di stampa e con un minimo di addetti, il ciclo produttivo completo per piccole tirature.

Approfondimenti

DTP (Desktop publishing) > Enciclopedia della Scienza e della Tecnica (2008)

DTP (Desktop publishing)  Gestione di testi e immagini, unificata nei concetti e nell’attuazione in un unico spazio logico e ambientale. L’evoluzione informatica è andata sviluppando software in grado di fornire interpretazioni digitali da applicare alle più sofisticate esigenze. Rivoluzionati i criteri e gli schemi del flusso di lavoro, le operazioni di prestampa hanno conseguito enormi vantaggi nella razionalità di intervento, nelle qualità di risultato e nella tempistica di esecuzione... Leggi

Argomenti correlati

Cliché

cliché Nelle arti grafiche, matrice zincografica per illustrazioni da inserire nelle forme di stampa tipografiche o anche lastra stereotipica. Se ne hanno due tipi fondamentali: a mezzatinta e a tratto. I c. a mezzatinta, che servono a riprodurre fotografie e dipinti, si basano sulla scomposizione della figura in tanti punti, ottenuta con l’interposizione di un retino tra immagine da riprodurre e materiale fotosensibile, per ricavare gli effetti di chiaroscuro; a seconda della qualità del lavoro si utilizza un retino più o meno fitto con punti circolari, oppure ovali. I c

Rotativa

rotativa Nelle arti grafiche, termine con cui si indicano tutte le macchine per stampa, sia nel sistema tipografico, sia nel sistema litografico, sia in rotocalco, il cui principio di stampa è basato sul rotolamento di due cilindri, uno portante la forma inchiostrata (o la gomma di riporto inchiostrata, nel sistema offset), l’altro portante il foglio o il nastro di carta, quest’ultimo caso più comune. Nell’uso corrente si chiama r., in particolare, la macchina per la stampa di quotidiani. Una r

Giustificazione

giustificazione editoria Nelle arti grafiche, l’operazione che permette, mediante l’adeguata utilizzazione degli spazi fra caratteri e segni, e, in altezza, delle interlinee di spaziatura, di ottenere la giustezza prevista nel progetto di una pagina di composizione. Operando a mano, con caratteri mobili, la g

Onset

onset Nelle arti grafiche, processo di stampa senza contatto, basato su fenomeni elettrostatici, scoperto nel 1923 dall’americano W.C. Hübner: forma e carta vengono caricate con polarità di segno opposto, cosicché l’inchiostro viene trasportato per proiezione dalla forma alla carta anziché per pressione della forma sulla carta stessa.

Invia articolo Chiudi