DISCORSO DIRETTO

DISCORSO DIRETTO

La grammatica italiana (2012)

DISCORSO DIRETTO

Il discorso diretto riporta le parole e le frasi nella forma esatta in cui sono state dette o scritte.

Di solito è introdotto dal verbo dire o da verbi analoghi come sostenere, affermare, dichiarare, chiedere, domandare, rispondere, cui seguono i ➔due punti e le ➔virgolette o i ➔trattini

Giulio Cesare disse: «Il dado è tratto!»

Steve Jobs ha esortato tutti: «Siate affamati, siate folli»

Il verbo del dire può trovarsi:

– prima della battuta di discorso diretto

Giulio Cesare disse: «Il dado è tratto!»

– in un inciso (➔incidentali, proposizioni) che interrompe la battuta

«Il dado» disse Giulio Cesare «è tratto!»

– dopo la fine della battuta

«Il dado è tratto!» disse Giulio Cesare

Il verbo può anche non essere espresso, e dunque essere:

– implicito e sostituito da un verbo di altro tipo

«Il dado è tratto!» esplose Giulio Cesare

– del tutto implicito

«Il dado è tratto!». I soldati ascoltavano attenti Giulio Cesare

– assente, specie in uno scambio di battute tra due o più personaggi

«Il dado è tratto!». «Faccio preparare subito le truppe».

Pubblicità

Categorie