Žilinskij, Dmitrij Dmitrievič

    Enciclopedie on line

Žilinskijˇʃil'ìnski'i›, Dmitrij Dmitrievič. - Pittore (n. Soči 1927). Ha studiato all'Istituto d'arte applicata e decorativa di Mosca (1944-46) e all'Istituto d'arte Surikov di Mosca (1946-51). Sempre molto fedele alla natura e minuzioso nel dettaglio, Ž., attraverso un equilibrio degli elementi dinamici dello spazio e degli elementi statici della struttura compositiva, raggiunge nella sua arte un mondo di particolare armonia, assecondato anche dall'uso di una tecnica raffinata (la tempera all'uovo su tavola delle antiche icone). Ž. è stato anche prof. di pittura all'istituto d'arte Surikov a Mosca (1970-74) e (dal 1974) all'Istituto poligrafico di Mosca.

Argomenti correlati

Alpatov, Michail Vladimirovič

Alpatov 〈-àtëf〉, Michail Vladimirovič. - Storico dell'arte (n. Mosca 1902 - m. 1986), prof. all'univ. di Mosca e all'Istituto d'arte Surikov

Speranskij, Aleksej Dmitrievič

Speranskij ‹sp'irànsk'i›, Aleksej Dmitrievič. - Fisiologo (Uržum, Ucraina, 1888 - Mosca 1961); nel 1923 iniziò a lavorare con I. P. Pavlov all'Istituto di medicina sperimentale di Leningrado, dove nel 1928 organizzò un laboratorio di fisiopatologia. Dal 1945 al 1954 fu direttore dell'Istituto di patologia generale e sperimentale di Mosca. Nella sua opera principale Elementy postroenija mediciny ("Fondamenti per una teoria della medicina", 1935; trad. in molte lingue), considerata un classico della fisiopatologia sovietica, S

Ivanenko, Dmitrij Dmitrievič

Ivanenko ‹iivani̯ènkë›, Dmitrij Dmitrievič. - Fisico russo (Poltava 1904 - Mosca 1994), prof. di fisica teorica dal 1930 in varie università (Char´kov, Tomsk, Kiev), e dal 1943 in quella di Mosca. Nel 1932, contemporaneamente a W. Heisenberg, formulò l'ipotesi che il nucleo atomico fosse costituito da protoni e neutroni. Svolse ricerche sull'elettrodinamica quantistica, sull'uso di isotopi radioattivi nelle ricerche biofisiche, sull'eventuale diminuzione secolare del campo gravitazionale terrestre e su problemi di cosmologia. Tra le opere: Klassičeskaja teorija polja

Gulino, Nunzio

Gulino, Nunzio. - Incisore italiano (n. Comiso, Ragusa, 1920). Ha studiato e insegnato all'Istituto d'arte per la decorazione e la illustrazione del libro di Urbino; poi (dal 1966) a Roma. Ha preso parte alle maggiori manifestazioni dell'arte grafica vincendo numerosi premî. Sue opere figurano nei musei di San Paolo del Brasile, New York, Lugano, Stoccolma, Roma, Firenze e Venezia. Ha partecipato l'altro, ottenendo numerosi riconoscimenti, alla Quadriennale d'Arte di Roma nel 1956 e nel 1975 e alla Biennale dell'Incisione italiana contemporanea di Venezia negli anni 1955, 1963 e 1965.

Invia articolo Chiudi