Dominio riservato

Dominio riservato

Enciclopedie on line

Dominio riservato

Il concetto di dominio riservato, o domestic jurisdiction, è strettamente collegato alla nozione di sovranità (Stato. Diritto internazionale) e indica le materie rispetto alle quali uno Stato è libero da obblighi internazionali (derivanti da trattati o da norme consuetudinarie) e quelle che, per il loro carattere intrinsecamente interno, non sono suscettibili di formare oggetto di obblighi internazionali (quali la forma di governo, i modi d’acquisto e di perdita della cittadinanza).

Il dominio riservato, inteso ratione materiae, presenta carattere dinamico, evolvendosi come conseguenza del continuo sviluppo del diritto internazionale. Da tale punto di vista, la domestic jurisdiction degli Stati si è ristretta con il tempo, in quanto settori tradizionalmente riservati alla competenza esclusiva dello Stato sono oggi disciplinati da norme internazionali (come le questioni relative al campo economico e sociale, o alla tutela dei diritti umani: Diritti umani. Diritto internazionale).

Il dominio riservato nella Carta delle Nazioni Unite. - Il concetto di dominio riservato è stato utilizzato anche per delimitare la competenza di quelle organizzazioni internazionali che, in base alle funzioni loro attribuite nei trattati istitutivi, avrebbero potuto intervenire negli affari interni dagli Stati membri. In tal senso rileva l’art. 2, par. 7, della Carta delle Nazioni Unite – che ricalca l’art. 15, par. 8, del Patto della Società delle Nazioni – in base al quale l’ONU non può intervenire in questioni che appartengono «essenzialmente» alla competenza interna di uno Stato.

Tale norma ha dato adito a due interpretazioni contrapposte: la prima configura il dominio riservato come un limite ratione materiae all’azione dell’Organizzazione (limite orizzontale), salvaguardando quelle materie che rientrano nella domestic jurisdiction dei membri; la seconda configura il dominio riservato come delimitazione che, in ogni materia oggetto dell’azione internazionale, mira a proteggere gli Stati dalle interferenze dirette da parte degli organi dell’ONU nell’ambito della sfera interindividuale in cui si esplica la sovranità nazionale (limite verticale). Il limite del dominio riservato non si applica quando il Consiglio di sicurezza decida un’azione per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionali (Sicurezza collettiva).

Voci correlate

Stato. Diritto internazionale

Organizzazione delle Nazioni Unite

Pubblicità