DONEC

    Enciclopedia Italiana (1932)

di Giorgio Pullè

DONEC ([pron. dònetz]; A. T., 71-72). - Fiume della Russia meridionale, lungo 1180 km. con un bacino di 98.130 kmq., affluente di destra del Don. Ha le sorgenti nella regione di Koroča, nel governo di Kursk, in una piccola catena di colline. Scorre prima con direzione meridiana, ma, entrato nel territorio ucraino, descrive un'ampia curva verso O., per volgere poi a SE., direzione che mantiene per tutto il suo corso, lungo il quale si svolge con sinuosità assai ampie. Presso la riva destra s'innalza una serie di colline, allineate parallelamente al corso del fiume, note sotto il nome di "Colline del Donec", che, in alcuni punti, cadono quasi a picco sul fiume. Perciò i principali affluenti li riceve da sinistra, come l'Oskol, l'Aidar e la Kalitva; nessuno dei quali però è navigabile. Il Donec è, per le forti variazioni nel livello delle sue acque, e i frequenti insabbiamenti del suo alveo, navigabile soltanto sino alla confluenza con l'Oskol e in modo irregolare. Si unisce al Don a mezzo di due rami, le cui foci distano l'una dall'altra circa 38 km. A O. si estende il bacino carbonifero, detto del Donec, da cui si estraggono annualmente oltre 10.000.000 di tonn. di carbone.

Approfondimenti

DONEC > Enciclopedia Italiana - II Appendice (1948)

DONEC (Donez; XIII, p. 141). - Durante la seconda Guerra mondiale, nel corso delle operazioni al fronte russo-tedesco, le armate russe del gen. Budennyj, schierate a difesa dell'Ucraina orientale, erano dopo la disfatta di Kiev (ottobre 1941) in cris... Leggi

Invia articolo Chiudi