Perroncito, Edoardo

    Enciclopedie on line

Perroncito, Edoardo. - Parassitologo e patologo (Viale d'Asti 1847 - Pavia 1936). Insegnò parassitologia nella Scuola superiore di veterinaria a Torino. Delle sue ricerche di patologia umana e veterinaria, ebbero un'importanza particolare quelle con cui dimostrò come l'anchilostoma duodenale fosse la causa dell'anemia dei minatori. Fu il primo a proporre l'estratto etereo di felce maschio per la cura di questa malattia.

Approfondimenti

PERRONCITO, Edoardo > Enciclopedia Italiana (1935)

PERRONCITO, Edoardo. - Parassitologo e patologo, nato il 1° marzo 1847 a Viale d'Asti; andò a riposo nel 1922. A Torino ebbe la cattedra di parassitologia e quella di patologia generale e di anatomia patologica alla Scuola superiore di veterinari... Leggi

PERRONCITO, Edoardo > Enciclopedia Italiana - I Appendice (1938)

PERRONCITO, Edoardo (XXVI, p. 794). - Morto a Pavia il 4 novembre 1936.... Leggi

Argomenti correlati

Alessandrini, Giulio

Alessandrini, Giulio. - Parassitologo (Montalto di Castro 1886 - Roma 1954). Prof. di parassitologia medica a Roma, senatore del Regno dal 1939. Diresse la lotta antimalarica nell'Agro Pontino e organizzò i servizî igienici nei cantieri per le opere di traforo della direttissima Firenze-Bologna. Ha scritto, tra l'altro, Malattie da parassiti animali (1926); Parassitologia dell'uomo e degli animali domestici (1929).

Viale d’Asti

Viale d’Asti Comune della prov. di Asti (4 km2 con 283 ab. nel 2008).

Vesentini, Edoardo

Vesentini ‹-ʃ-›, Edoardo. - Matematico italiano (n. Roma 1928); prof. di geometria nell'univ. di Pisa (1959-67) e nella Scuola normale superiore di Pisa (1967-96), e di analisi matematica al Politecnico di Torino (dal 1996). Dal 1988 è socio nazionale dei Lincei, di cui è stato anche presidente, e dal 1997 accademico delle scienze. A lui si devono importanti contributi alla geometria. Vincitore del premio Feltrinelli nel 1981

Veterinaria

veterinaria Scienza e attività professionale che hanno per oggetto lo studio e la terapia delle malattie degli animali e inoltre i problemi biologici, sanitari e igienici connessi con il loro allevamento e la loro utilizzazione, anche a fini alimentari; si accede alla professione della v. completando il corso di laurea in medicina veterinaria. 1. Cenni storiciUna delle prime espressioni della professione veterinaria, connessa con i riti religiosi nelle antiche culture babilonese, egizia e greca, può essere ravvisata nell’ispezione delle carni che i sacerdoti praticavano per predire il futuro

Invia articolo Chiudi