Eliografìa

    Enciclopedie on line

eliografìa Un tempo, processo di riproduzione grafica nel quale vi era l'impressione di una superficie sensibile esposta, sotto un negativo, alla luce del sole. Oggi il nome è rimasto per alcuni analoghi processi di riproduzione di disegni tracciati su carta traslucida, benché in essi si faccia uso in generale di luce artificiale.

Argomenti correlati

ómbra

ómbra Oscurità, o minor luce prodotta su una superficie chiara dall'interposizione, tra questa e una sorgente di luce (s'intende per lo più il Sole), di un corpo opaco o anche dal fatto che una zona della superficie stessa non è esposta alla luce; zona d'o., la regione dello spazio che sia poco illuminata o nella quale la luce sia intercettata dall'interposizione di un corpo opaco (per analogia, si parla di zona d'o. anche per onde elettromagnetiche fuori dal campo del visibile e per onde acustiche).

Fotolitografia

fotolitografia Riproduzione, su pietra o su foglio metallico, di matrici per stampa di immagini o scritti mediante il riporto fotografico su uno strato di gelatina sensibile alla luce, usata nel processo di stampa offset. Il testo originale, secondo il metodo di riporto scelto, può essere sviluppato in negativo o in positivo. In microelettronica, processo tecnologico usato per riprodurre su substrati le geometrie rappresentate su maschere. Tale riproduzione è effettuata sovrapponendo una sottile lamina di gelatina fotosensibile (photoresist) al substrato stesso e procedendo all’illuminazione.

Cianografia

cianografia Processo grafico usato specialmente per la riproduzione di disegni tecnici tracciati su carta lucida. Si adopera carta sensibilizzata con ferrocianuro di potassio e citrato di ferro ammoniacale, stampando al sole o alla luce artificiale. Sviluppando in acqua, i tratti appaiono bianchi su fondo blu scuro. Il termine è anche comunemente usato per indicare un processo di riproduzione analogo, atto a dare però segni scuri su fondo bianco.

Specchio

specchio Lastra di vetro alla quale, tramite un processo di verniciatura, viene fatto aderire un sottile strato metallico la cui superficie lucida, che è vista attraverso la lastra stessa, riflette la luce e fornisce quindi un’immagine riflessa degli oggetti illuminati. archeologia e arteI più antichi s. noti sono egiziani; come simbolo del Sole erano sacri ed ebbero la maggiore diffusione nel medio Impero. Sono costituiti da disco metallico, di forme varie, con superficie per lo più convessa, decorati sul verso da scene figurate. I manici sono di legno o di metallo. Anche gli s

Invia articolo Chiudi