Endiadi

    Enciclopedie on line

endiadi Figura retorica per cui un concetto viene espresso con due termini coordinati al posto di due termini in rapporto di subordinazione, di solito due sostantivi al posto di un sostantivo determinato da un aggettivo o da un complemento: Notte e ruina (Leopardi) «tenebrosa rovina».

Approfondimenti

Endiadi > Enciclopedia Dantesca (1970)

endiadi. - Termine con il quale i grammatici latini indicano l'espressione, mediante una coppia di sostantivi, di un concetto che andrebbe logicamente espresso con un sostantivo e un aggettivo o con un sostantivo accompagnato da un complemento di spe... Leggi

ENDIADI > Enciclopedia Italiana (1932)

ENDIADI (endiadys o hendiadys). - Voce formata dai grammatici latini (cfr. Serv., Ad Aen., I, 65) sull'espressione greca ¿¿ d¿¿ d¿¿¿¿ "uno per mezzo di due"; indica la figura retorica per cui un concetto unico viene espresso con due termini coordinat... Leggi

Argomenti correlati

Iperbole

iperbole linguisticaFigura retorica, consistente nell’esagerazione di un concetto oltre i termini della verosimiglianza, per eccesso (le grida salivano alle stelle) o per difetto (non ha un briciolo di cervello). matematicaIn geometria, curva aperta, composta da due parti (rami) staccate e prolungantisi all’infinito, che si ottiene segando un cono circolare con un piano π parallelo a due generatrici di esso (➔ conica). Se, in particolare, π passa per il vertice del cono, si ottiene un’i. degenere costituita da due generatrici del cono. L’i

Grado

grado In una successione ordinata di termini la cui importanza o, nel caso di grandezze, il cui valore varia progressivamente in ordine crescente o decrescente, il posto di ciascuno dei termini in rapporto agli altri o, più concretamente, il valore di ogni termine, spesso espresso in una scala. fisica G. termometrico Unità di misura della temperatura, di valore differente a seconda delle scale termometriche usate: g. Celsius, Réaumur, Fahrenheit (➔ termometro). Il g. di libertà di un sistema è il numero dei parametri indipendenti che occorrono per individuarne la configurazione

Specificazione, complemento di

specificazione, complemento di In grammatica, complemento indiretto che specifica, ossia determina e precisa, un aggettivo (per es., pieno di buona volontà) o un sostantivo (per es.: un viaggio di affari). Il complemento di s. nelle lingue che hanno una declinazione è espresso generalmente con il genitivo (per es., in lat., magister puerorum), mentre nelle lingue in cui manca la flessione è espresso con una preposizione (per es., di: il maestro dei bambini).

Tasso

tasso Genericamente, rapporto tra due valori, tra due grandezze, tra due quantità, spesso espresso in termini percentuali. economia1. Linguaggio finanziario ed economicoNel linguaggio finanziario, t. d’interesse l’ammontare dell’interesse prodotto dall’unità di capitale in un periodo di tempo convenuto; il t. (o saggio) d’interesse, così definito, si dice t. unitario; nella pratica si ricorre però al t. percentuale (pari a 100 volte il t. unitario) che è l’ammontare dell’interesse prodotto nell’unità di tempo da un capitale 100 (per es., 100 euro)

Invia articolo Chiudi