epochè

epochè

Enciclopedie on line

epochè In filosofia, l’atto di ‘sospensione dell’assenso’, considerato dagli antichi scettici come necessario data l’assoluta incertezza di ogni conoscenza concernente la realtà esterna. 

Nel pensiero di E. Husserl, l’e., o ‘riduzione’ fenomenologica, è l’atto con cui ‘si pone tra parentesi’ il mondo, si sospende cioè il giudizio d’esistenza delle cose, il quale obbedisce alla preoccupazione di servirsi di esse. Liberandosi da questa preoccupazione, l’io diventa spettatore disinteressato di se stesso, e dà inizio alla autentica riflessione filosofica.

Pubblicità

Altri risultati per epochè

  • epoche
    Dizionario di filosofia (2009)
    epochè Traslitt. del gr. ἐποχή. Termine che indica la «sospensione del giudizio» mediante la quale ci si astiene dall’affermare o dal negare, evitando di assumere come date realtà la cui conoscenza è inattingibile. Nozione di origine scettica, l’epoche è definita da Sesto Empirico negli Schizzi pirroniani ...