Bòschi, Fabrizio

Bòschi, Fabrizio

Enciclopedie on line

Bòschi, Fabrizio. - Pittore (Firenze 1570 circa - ivi 1642). Allievo di D. Passignano, arricchì, dopo un soggiorno a Roma (1602-06), la tendenza naturalistica fiorentina con una decisa accentuazione luministica e una calda intonazione cromatica (S. Pietro e s. Paolo condotti al martirio, 1606, Uffizi; Michelangelo che presenta a Giulio II il modello del palazzo per il tribunale di Rota in via Giulia, 1615-17, Casa Buonarroti a Firenze).

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Bòschi, Fabrizio

  • BOSCHI, Fabrizio
    Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 13 (1971)
    Nacque a Firenze intorno al 1570 da una famiglia in cui la disposizione al dipingere fu molto frequente. Secondo il Baldinucci, che lo conobbe personalmente, fu allievo del Passignano, ma l'assenza pressoché continua da Firenze di questo pittore dal 1579 al 1589, e quindi proprio negli anni della formazione ...