Belloc, Hilaire

Belloc, Hilaire

Enciclopedie on line

Bellocbèlëk›, Hilaire. - Scrittore inglese (La Celle, Saint-Cloud, 1870 - Guildford, Surrey, 1953). Figlio di madre inglese e padre francese, è stato con G. K. Chesterton una delle personalità più rappresentative del movimento cattolico in Inghilterra. Ha scritto libri per ragazzi di delicata vena umoristica (The bad child's book of beasts, 1896; More beasts, 1897; Cautionary tales for children, 1907), impressioni di viaggio (The path to Rome, 1902) e saggi che lo pongono tra i migliori e più brillanti continuatori della tradizione saggistica inglese (On nothing, 1908; On everything, 1909; On anything, 1910; This and that, 1912, ecc.). Tra le opere di polemica sociale la più nota è The servile state (1912). Tra le opere storiche citiamo: Danton, 1899; Robespierre, 1901; Marie Antoinette, 1909; James II, 1928; Richelieu, 1930; e una History of England in 4 voll. (1925-31). Ha scritto anche poesie, a volte delicatamente evocative, a volte gioiosamente conviviali (The four men, 1912).

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Belloc, Hilaire

  • BELLOC, Hilaire
    Enciclopedia Italiana - III Appendice (1961)
    (VI, p. 570). - Scrittore inglese, morto a Guildford, Surrey, il 16 luglio 1953. Negli ultimi vent'anni aveva pubblicato altre opere di notevole importanza, quali History of England (4 voll., New York 1925-32) e The crisis of civilization (New York 1937). Bibl.: E. e R. Jebb, Testimony to Hilaire Belloc, ...
  • BELLOC, Hilaire
    Enciclopedia Italiana (1930)
    Scrittore inglese, nato nel 1870 a La Celle, Saint Cloud, presso Parigi, di madre inglese e padre francese; servì nell'esercito francese e studiò storia ad Oxford. La parziale discendenza francese può spiegare le qualità dello stile, classico e latineggiante, composto in simmetrie vigorose; tanto diverso ...