idrogeno

idrogeno

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

idrògeno [Der del fr. hydrogène, termine coniato da A.L. Lavoiser come agg. "che genera acqua", comp. di hydro- "idro-" e -gène "-geno"] Elemento chimico monovalente, di simb. H, numero atomico 1, peso atomico 1.008 e raggio atomico 0.37 Å, scoperto da H. Cavendish nel 1766, di cui sono noti tre isotopi: l'i. propr. detto o pròzio (abbond. relat. 99.985 %), il deutèrio o i. pesante (0.015 %) e il trìzio, isotopo instabile, radioattivo beta, con tempo di dimezzamento di 12.32 anni (v. App. I: VI 661 e). L'i. appartiene al primo gruppo del Sistema periodico degli elementi; è l'elemento più abbondante dell'Universo, origine, insieme all'elio, di tutti gli altri elementi (v. nucleosintesi stellare); si rinviene associato all'ossigeno nell'acqua e nella materia organica, principalmente nelle piante, nel carbone e negli idrocarburi; nella troposfera e nell'atmosfera media terrestre è contenuto solo in tracce (5 10-5 % in volume a non oltre 100 km di quota), ma finisce con il prevalere e diventare pressoché unico elemento, sia pure in forma ionizzata, nell'alta atmosfera. A temperatura ordinaria è un gas inodore, incolore, poco solubile in acqua, formato da molecole biatomiche; a seconda di come si dispongono gli spin dei due nuclei che formano la molecola si ha l'ortoidrogeno (spin paralleli) o il paraidrogeno (spin antiparalleli); a temperature ordinarie l'i. molecolare è costituito dal 75 % di ortoidrogeno e dal 25 % di paraidrogeno. L'i. liquido è incolore, limpido, costituito prevalentemente (99.8 %) da paraidrogeno. ◆ Ciclo dell'i.: è uno dei meccanismi di produzione dell'energia irraggiata dalle stelle: v. nucleosintesi stellare: IV 208 f. ◆ Stelle a i.: quelle della classe spettrale A (per es., Sirio e Vega): v. stella: V 622 a.

Principali proprietà dell'idrogeno

Calore spec. [103 J kg-1 K-1] 12.27 (25 °C)

Condutt. term. [W m-1 K-1] 1.58 (10 K)

Configurazione elettronica 1 s1

Costante dielettrica relat. 1.000264 (1 atm;100 °C)

Costanti critichemassa volumica [103 kg m-3] 0.031

pressione [MPa] 1.293

temperatura [K] 32.98

Costanti di punto triplo

pressione [kPa] 7.042

temperatura [K] 13.8

Energia di ionizzazione [eV] (I) 13.60

Entalpia di fusione [103 J kg-1] 57.77

Entropia termica [J K-1 mol-1] 114.6 (25 °C)

Massa volumica

gas [kg m-3] 8.99 10-2

liquido [103 kg m-3] 0.0708 (p.to eboll.)

solido [103 kg m-3] 0.0706 (- 262 °C)

Sez. d'urto di assorb. per neutroni termici [barn atomo-1] 0.332

Struttura cristallina (<1.26 K) (α) cub.facc.centr.

(<13.82 K) (β) esagonale

(par. reticolari in Å)

α (a =5.33)

β (a=3.77; c=6.16)

Suscett. magn. mol. [10-6 CGSem] -3.98 (gas)

Temperatura di ebollizione [K] 20.29

Temperatura di fusione [K] 13.82

Pubblicità

Altri risultati per idrogeno

  • idrogeno
    Dizionario di Economia e Finanza (2012)
    Elemento chimico. A temperatura ordinaria è un gas inodore, incolore, insapore, infiammabile; il più leggero dei gas conosciuti (14,39 volte meno denso dell’aria). In natura si trova allo stato libero in diversi gas naturali; nell’atmosfera è contenuto soltanto in tracce, ma a grandi altezze (sopra ...
  • idrogeno
    Enciclopedie on line
    Elemento chimico, simbolo H, peso atomico 1,008, scoperto da H. Cavendish nel 1766. Il suo nome deriva dal fr. hydrogène, termine coniato come aggettivo («che genera l’acqua») dal chimico francese G. de Morveau, con A.-L. Lavoisier e altri, nel 1787. 1. Caratteristiche Sono noti tre isotopi: il protio, ...
  • idrogeno
    Enciclopedia dei ragazzi (2005)
    Il fuoco che genera l'acqua L'idrogeno è il primo elemento della tavola periodica, il più leggero, il più abbondante ed è all'origine dell'Universo. Combinandosi tra loro, gli atomi di idrogeno producono sia la materia sia l'energia che ci circondano. Sulla Terra, l'idrogeno forma l'acqua e tutti i ...
  • Idrogeno
    Universo del Corpo (1999)
    L'idrogeno è un elemento chimico di peso atomico 1,008, simbolo H, isolato e studiato come 'aria infiammabile' nel 1766 da H. Cavendish. Il suo nome (alla lettera "che genera acqua") deriva dal francese hydrogène, termine coniato nel 1787 dal chimico L.B. Guyton de Morveau con A.-L. Lavoisier e altri. ...
  • IDROGENO
    Enciclopedia Italiana - V Appendice (1992)
    (XVIII, p. 744) Pur rappresentando uno dei gas più largamente usati nell'industria, non si hanno dati precisi sulla produzione e sul consumo di i. perché molto di esso viene utilizzato direttamente dagli stessi produttori e quindi sfugge alle statistiche; la sua produzione mondiale comunque è certamente ...
  • IDROGENO
    Enciclopedia Italiana - II Appendice (1949)
    (XVIlI, p. 744). - Per la produzione dell'idrogeno, v. ammoniaca, in questa seconda App., I, p. 163.
  • IDROGENO
    Enciclopedia Italiana (1933)
    (da ὕδως "acqua" e γεν "genero"). - Elemento chimico con peso at. 1,0078, numero at. 1, simbolo H. Fu intravisto per la prima volta da Paracelso nel sec. XVI, ma venne isolato solo molto più tardi da H. Cavendish (1766), il quale dimostrò che la sua combustione nell'aria è accompagnata da formazione ...