Isopatia

Enciclopedie on line

isopatia Dottrina di derivazione omeopatica, formulata da C. Hering (1800-1880), secondo la quale le affezioni morbose andrebbero curate con i prodotti stessi della malattia (per es., proglottidi di tenia cotte somministrate per via orale ai soggetti parassitati dal verme, e procedimenti simili).

Argomenti correlati

Reumatologia

reumatologia Branca della medicina interna che ha per oggetto lo studio e la cura delle reumatologiamalattie reumatiche, cioè un gruppo di affezioni o manifestazioni morbose, acute, subacute e croniche, primitive o secondarie, a carico dell’apparato

Chemioterapia

chemioterapia Ramo della terapia che studia l’impiego di farmaci sintetici nella cura delle malattie infettive; per estensione, la cura di affezioni di altra natura con prodotti di sintesi (c. delle elmintiasi, c. dei tumori ecc.). Compito fond

Dannazione

dannazióne Secondo la dottrina cristiana, condizione definitiva di chi, essendo morto privo della grazia, è escluso in eterno dalla visione di Dio, la quale è invece concessa ai salvati. La dottrina della d. ha avuto diverse inte

Indifferenza, principio di

indifferenza, principio di Principio su cui si fonda la teoria classica della probabilità, formulata da P.-S. de Laplace, secondo cui eventi alternativi per i quali esistono pari ragioni hanno la stessa probabilità di verificarsi.

Invia articolo Chiudi