Bruni, Leonardo

Bruni, Leonardo

Enciclopedie on line

Bruni, Leonardo. - Umanista e uomo politico (Arezzo 1370 - Firenze 1444). Segretario apostolico a Roma, con qualche breve interruzione, dal 1405 al 1415; autorevolissimo cancelliere della Repubblica fiorentina dal 1427 alla morte. Lasciò eleganti e precise traduzioni latine di Demostene, Eschine, Senofonte, Plutarco, Platone, Aristotele, ecc. Difese il volgare nei Dialogi ad Petrum Paulum Istrum; scrisse un'importante Vita di Dante e una del Petrarca; e in volgare lasciò orazioni e scritti minori. Come storico, oltre a rimaneggiamenti d'opere greche, scrisse i Rerum suo tempore gestarum commentaria (1440-41) e gli Historiarum florentini populi libri XII (iniziati nel 1415), dalle origini al 1404, la prima vera storia di Firenze per l'uso oculato delle fonti: tradotta in italiano da Donato Acciaiuoli, ebbe larga diffusione nel Rinascimento. Importantissimo anche il suo epistolario, in 8 libri. Il suo mausoleo, in S. Croce, è di B. Rossellino.

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per Bruni, Leonardo

  • Coluccio Salutati e Leonardo Bruni
    Il Contributo italiano alla storia del Pensiero – Filosofia (2012)
    Coluccio Salutati e Leonardo Bruni non furono filosofi di formazione universitaria bensì pubblici funzionari al servizio della città-Stato di Firenze e letterati sensibili agli ideali e all’esempio di Francesco Petrarca. Entrambi fornirono un significativo contributo al pensiero politico, in particolare ...
  • Bruni, Leonardo
    Il Contributo italiano alla storia del Pensiero – Economia (2012)
    Leonardo Bruni La traduzione latina degli Oeconomica attribuiti ad Aristotele, compiuta da Leonardo Bruni nel 1420-21, ha avuto una larghissima diffusione e fortuna, tanto da costituire non solo uno dei bestseller dell’Umanesimo italiano ed europeo, ma un momento significativo per lo stesso pensiero ...
  • Bruni, Leonardo
    Dizionario di Storia (2010)
    Umanista e politico (Arezzo 1370-Firenze 1444). Segretario apostolico a Roma, con qualche breve interruzione, dal 1405 al 1415; autorevole cancelliere della Repubblica fiorentina dal 1427 alla morte. Lasciò eleganti e precise traduzioni latine di Demostene, Eschine, Senofonte, Plutarco, Platone, Aristotele, ...
  • BRUNI, Leonardo, detto Leonardo Aretino
    Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 14 (1972)
    BRUNI (Brunus, Bruno), Leonardo (Lionardo), detto Leonardo Aretino. - Non è sicuramente documentata la data della sua nascita, avvenuta comunque in Arezzo, ove la famiglia del padre Francesco doveva godere di un discreto stato di fortuna e partecipare alla vita pubblica; un'antica tradizione, suffragata ...
  • Bruni, Leonardo
    Enciclopedia Dantesca (1970)
    Letterato e uomo politico (Arezzo 1370 - Firenze 1444). Con lui ha inizio e subito raggiunge un alto livello d'intelligenza critica, non superato per tutto il Quattrocento, l'interpretazione umanistica della vita e dell'opera di Dante. Giovane, il Bruni, Leonardo fu testimone e probabilmente partecipe ...
  • BRUNI, Leonardo
    Enciclopedia Italiana (1930)
    Figlio di Francesco, fu detto Aretino, dalla sua patria, Arezzo, dove nacque nel 1370. Trasferitosi a Firenze, con i suoi, non dopo il 1396, ivi iniziò lo studio del greco col Crisolora e frequentò le lezioni del Malpaghini. Per la sua dottrina letteraria e giuridica e le amichevoli raccomandazioni ...