Hölty ‹hö´lti›, Ludwig Christoph Heinrich

Enciclopedie on line

Hölty´lti›, Ludwig Christoph Heinrich. - Poeta tedesco (Mariensee, Hannover, 1748 - Hannover 1776), figlio di un predicatore evangelico. Fu tra i fondatori del circolo poetico detto Göttingen Hain, in seno al quale si distinse per il suo autentico talento lirico. Dotato di vasta e squisita cultura, H. è debitore dei classici: riprendendo da Anacreonte e da Orazio, segue altresì moduli petrarcheschi e barocchi, il tutto però quasi sempre ben rifuso in un'espressione nuova priva di residui eruditi. Lirico di rara levità, più che nella ballata, in cui pure si cimentò con effetti singolari, meglio riesce nella lirica malinconica e sentimentale. Fra le sue composizioni, giustamente note soprattutto Aufmunterung zur Freude, Die Liebe, Mailied, Vaterlandslied (originale ripresa di un canto di Walther v. d. Vogelweide), Der alte Landmann und sein Sohn, e le ballate Adelstan und Röschen e Die Nonne.

Argomenti correlati

Leisewitz, Johann Anton

Leisewitz , Johann Anton. - Poeta tedesco (Hannover 1752 - Braunschweig 1806). Studente a Gottinga, entrò in contatto con G. A. Bürger, L. C. Hölty e gli altri poeti dello Sturm und Drang. Avvocato a Hannover nel 1774, l'anno successivo era

Hoffmann ‹hòfman›, August Heinrich, detto H. von Fallersleben

Hoffmann ‹hòfman›, August Heinrich, detto H. von Fallersleben. - Poeta tedesco (Fallersleben, Hannover, 1798 - castello di Corvey, Vestfalia, 1874). Professore di letteratura tedesca all'università di Breslavia (1830), fu destituito nel 1842 per i su

Spitta ‹špìta›, Heinrich Helmrich Ludwig

Spitta ‹špìta›, Heinrich Helmrich Ludwig. - Patologo (Hannover 1799 - Rostock 1860); prof. ordinario di medicina all'univ. di Rostock e membro del Collegio medico granducale del Meclemburgo-Schwerin. Dedicò studî ad argomenti di diversa natura: epide

Bojanus, Ludwig Heinrich

Bojanus , Ludwig Heinrich. - Medico e naturalista tedesco (Bouxwiller, Alsazia, 1776 - Darmstadt 1827). Fu prof. alla facoltà di veterinaria di Vilna. Si occupò di anatomia comparata scrivendo un trattato di questa materia (1815), un importa

Invia articolo Chiudi