Maldive

Maldive

Enciclopedie on line

Maldive Stato dell’Oceano Indiano, costituito da un arcipelago di 1087 isole (20 sono atolli) di cui soltanto 220 permanentemente abitate, che si distende (per 900 km) fra il Canale Otto Gradi e l’Equatore, sulla medesima dorsale su cui sorgono le isole Laccadive a nord e Chagos a sud. L’arcipelago è condizionato da un’elevatissima vulnerabilità ecologica, in relazione soprattutto all’innalzamento del livello dell’Oceano, conseguente al riscaldamento dell’atmosfera.

1. Popolazione

La popolazione, anticamente immigrata da Ceylon, è largamente incrociata con elementi indiani e arabi e, in seguito alla conversione all’islamismo, ha perso gran parte dell’originaria cultura. Il tasso di accrescimento si presenta elevato; tuttavia, a partire dagli ultimi anni del 20° sec. ha mostrato una decisa tendenza alla riduzione (3% nel periodo 1990-95, 1,9% nel periodo 1995-2000, diventata dell’1,6% tra il 2000-2009). Alta è la percentuale di giovani: oltre metà degli abitanti ha meno di 16 anni; la speranza di vita è molto alta, di 74 anni nel 2009.

La popolazione è al 100% musulmana sunnita.

2. Condizioni economiche

L’economia delle isole, tradizionalmente basata soprattutto sulla pesca del tonno, dalla fine degli anni 1980 ha la sua maggiore risorsa nel turismo (602.000 visitatori nel 2006; i flussi provengono principalmente da Germania, Italia e Giappone), sostenuto da buone strutture ricettive e da una legislazione molto attenta nell’impedire sia il degrado dell’ambiente naturale sia le forme marginali e deteriori di questa attività. L’agricoltura (palma da cocco) produce quasi esclusivamente per il mercato interno, mentre gran parte dei manufatti essenziali e le fonti di energia devono essere importati; la bilancia commerciale è quindi costantemente in passivo. Negli scambi commerciali i principali acquirenti sono Stati Uniti, Giappone, Gran Bretagna e Sri Lanka, mentre i maggiori fornitori sono Singapore, Qatar, ancora Sri Lanka ed Emirati Arabi Uniti. Le comunicazioni fra le varie isole si svolgono unicamente per via marittima; vi sono due aeroporti, nell’isola di Gan e a Hulele, nell’atollo di Male.

storia

Abitate probabilmente a partire dal 6° sec., le M. furono sede di un sultanato e vennero occupate dai Portoghesi nel 1558. Nel corso del 17° sec. passarono sotto il dominio degli Olandesi, sostituiti nel 1795 dagli Inglesi, dei quali le M. divennero protettorato nel 1887. Nel 1932 la carica di sultano fu resa elettiva. Dopo un breve periodo repubblicano (1953-54), le M. raggiunsero la piena indipendenza nel 1965; nel 1968 un referendum nazionale sancì il passaggio dal sultanato a una repubblica presidenziale e A.I. Nasir, primo ministro dal 1954, ne divenne presidente. Nel 1978 gli subentrò M.A. Gayoom, che ne continuò la politica autoritaria, venendo riconfermato, tramite plebisciti, nel 1983 e 1988. Sul piano economico furono favoriti gli investimenti stranieri nel settore turistico. Nel 1993 Gayoom fu rieletto presidente per la quarta volta.

Nel 1998 fu promulgata una nuova Costituzione, che introduceva il mandato illimitato per il presidente della Repubblica e l’immunità per i membri del Parlamento, e Gayoom fu rieletto presidente. Nel settembre 1999 il problema ambientale (la minaccia della scomparsa delle M., e di altre isole vicine, per l’innalzamento del livello del mare dovuto all’effetto serra) fu affrontato in un’apposita sessione dell’Assemblea generale dell’ONU, assumendo così una rilevanza internazionale. Gayoom fu eletto nuovamente nel 2003, tra proteste interne e pressioni internazionali contro la repressione del dissenso e le violazioni dei diritti umani. Il Parlamento ha introdotto il multipartitismo nel 2005 e nel 2007 un referendum ha approvato una nuova formula presidenzialista di governo. Le prime elezioni presidenziali democratiche del 2008 hanno decretato la vittoria al ballottaggio di M. Nasheed su Gayoom. Nel febbraio 2012 Nasheed è stato costretto dai militari a rassegnare le dimissioni in favore del proprio vice, Mohamed Waheed Hassan Manik. Al primo turno delle elezioni presidenziali, tenutosi nel settembre 2013, non hanno ottenuto la maggioranza assoluta né l'ex presidente Nasheed, che ha riportato il 45,5% dei consensi, né l'avversario A. Yamin, che ne ha guadagnati il 25,3%. I risultati delle elezioni sono stati successivamente invalidati per irregolarità e sospetti di brogli; le nuove consultazioni, indette per il mese di ottobre, sono state annullate da un intervento della polizia che ha impedito la distribuzione del materiale elettorale. Il ballottaggio, tenutosi infine nel mese di novembre, ha assegnato la vittoria a Yamin, fratellastro dell'ex dittatore M. Gayoom e leader del  Partito progressista delle Maldive, che ha sconfitto l'ex presidente Nasheed ricevendo il 51,6% dei consensi. La formazione politica del presidente Yamin ha confermato tali risultati  ottenendo con la sua coalizione di governo la maggioranza nel nuovo Parlamento alle elezioni legislative svoltesi nel marzo 2014, che hanno registrato inoltre una pesante sconfitta del Partito democratico delle Maldive di Nasheed.

Pubblicità

Altri risultati per Maldive

  • Maldive
    Atlante Geopolitico 2016 (2016)
    bandiera posizione mappa informazioni principali La Repubblica delle Maldive, posta nell’Oceano Indiano a sud-ovest dell’India, è uno stato insulare composto da circa 1200 isole. Indipendente dal Regno Unito nel 1965, nel 1968 assunse la forma di repubblica presidenziale dopo essere stata un sultanato. ...
  • Maldive
    Atlante Geopolitico 2015 (2015)
    bandiera posizione mappa Informazioni principali Dati generali La Repubblica delle Maldive, posta nell’Oceano Indiano a sud-ovest dell’India, è uno stato insulare composto da circa 1200 isole. Indipendente dal Regno Unito nel 1965, nel 1968 assunse la forma di repubblica presidenziale dopo essere ...
  • MALDIVE
    Enciclopedia Italiana - IX Appendice (2015)
    Demografia e geografia economica. Storia Maldive Demografia e geografia economica di Silvia Lilli. – Stato insulare dell’Asia meridionale, situato nell’Oceano Indiano. La popolazione stimata nel 2014 da UNDESA (United Nations Department of Economic and Social Affairs) è stata di 351.572 ab., di cui ...
  • Maldive
    Atlante Geopolitico 2014 (2014)
    bandiera posizione mappa Dati geografici La Repubblica delle Maldive, posta nell’Oceano Indiano a sud-ovest dell’India, è uno stato insulare composto da circa 1200 isole. Indipendente dal Regno Unito nel 1965, nel 1968 assunse la forma di repubblica presidenziale dopo essere stata un sultanato. ...
  • Maldive
    Atlante Geopolitico 2013 (2013)
    bandiera posizione mappa Dati geografici Politica La Repubblica delle Maldive, situata nell’Oceano Indiano a sud-ovest dell’India, è composta da circa 1200 isole. Alla fine dell’Ottocento il Sultanato delle Maldive passò sotto il controllo del Regno Unito che mantenne un protettorato sulle isole sino ...
  • Maldive
    Atlante Geopolitico 2012 (2012)
    Bandiera Posizione Carta fisico-politica Dati geo-amministrativi Politica e società La Repubblica delle Maldive si situa nell’Oceano Indiano, a sud-ovest dell’India, ed è composta da circa 1200 isole. Alla fine dell’Ottocento il Sultanato delle Maldive venne investito dalle mire espansionistiche del ...
  • Maldive
    Dizionario di Storia (2010)
    Stato insulare dell’Asia meridionale, situato nell’Oceano Indiano, membro del Commonwealth dal 1982. Abitate probabilmente a partire dal 6° sec. da popolazioni provenienti dall’India meridionale e dall’od. Sri Lanka, le Maldive furono sede di un sultanato autonomo; vennero occupate dai portoghesi nel ...
  • MALDIVE
    Enciclopedia Italiana - VII Appendice (2007)
    Maldive Geografia umana ed economica di Anna Bordoni Stato insulare dell'Asia meridionale, situato nell'Oceano Indiano. Delle 1087 isole che compongono l'arcipelago solo 220 sono abitate, e al censimento del 2000 la popolazione complessiva era pari a 270.101 abitanti. Sotto il profilo etnico è composta ...
  • MALDIVE
    Enciclopedia Italiana - VI Appendice (2000)
    Maldive (XXII, p. 3; App. III, ii, p. 18; IV, ii, p. 378; V, iii, p. 299) Geografia umana ed economica di Guido Barbina Stato insulare (1190 isole di origine corallina, raggruppate in 26 atolli, con 244.600 ab. al censimento del 1995, divenuti 271.000 nel 1998, secondo una stima dell'ONU) dell'Oceano ...
  • MALDIVE
    Enciclopedia Italiana - V Appendice (1993)
    (XXII, p. 3; App. III, II, p. 18; IV, II, p. 378) Al censimento del 1990 la popolazione ammontava a 214.139 ab., distribuiti su circa 220 isole. La capitale, Male, ospitava alla stessa data 55.130 abitanti. L'economia, sempre molto povera, sta conoscendo una discreta espansione grazie al turismo: gli ...
  • MALDIVE
    Enciclopedia Italiana - IV Appendice (1979)
    (XX, p. 3). - L'arcipelago dell'Oceano Indiano, sotto protettorato britannico dal 1887, ha ottenuto l'indipendenza il 26 luglio 1965, e si è costituito nel 1968 in repubblica presidenziale. Il gruppo insulare comprende circa 2000 isole coralline (solo 220 sono abitate), distribuite in una dozzina di ...
  • MALDIVE
    Enciclopedia Italiana - III Appendice (1961)
    (XXII, p. 3). - Nel 1932 fu introdotta una nuova costituzione a norma della quale il sultanato fu dotato di un'assemblea popolare di trentatré membri e di un gabinetto di quattro ministri presieduto da un primo ministro scelto dal sultano tra i membri dell'assemblea. Dal 1946 al '48 le isole dipesero ...