Gubec ‹ġùbez›, Matija

Enciclopedie on line

Gubecġùbez›, Matija. - Capo contadino croato (m. Zagabria 1573), condottiero della rivolta attuata nel 1573 dai contadini croati per scuotere il giogo della nobiltà feudale. Sconfitto a Stubica il 9 febbraio dall'esercito dei nobili condotto dal bano Gašpar Alapić, fu catturato e condannato a morte.

Argomenti correlati

Košutić ‹kòšutič'›, Sida

Košutić ‹kòšutič'›, Sida. - Scrittrice croata (Radoboj 1902 - Zagabria 1965). La sua opera principale è l'ampio romanzo S naših njiva ("Dai nostri campi", 1935-40), visione realistica della vita dei contadini croati.

Radić ‹ràdič'›, Stjepan

Radić ‹ràdič'›, Stjepan. - Uomo politico e pubblicista croato (Trebarjevo, Desno, 1871 - Zagabria 1928). Nel 1904 fondò, con il fratello Antun (Trebarjevo 1868 - Zagabria 1919), il Partito dei contadini croati; eletto alla Dieta croata (1910), durant

Šufflay ‹šùflai›, Milan

Šufflay ‹šùflai›, Milan. - Storico e letterato croato (Lepoglava, Zagabria, 1879 - Zagabria 1931), prof. di storia nell'univ. di Zagabria (dal 1908). Scrisse numerosi saggi di storia croata, della Dalmazia e dell'Albania. Antiserbo e magiarofilo, fu

Šubašić ‹šùbašič'›, Ivan

Šubašić ‹šùbašič'›, Ivan. - Uomo politico croato (Velika Gorica, Zagabria, 1890 - Zagabria 1955); bano del banato autonomo della Croazia (1939), dopo il crollo iugoslavo seguì il re e il governo Simović in esilio a Londra. Dopo le dimissioni del gabi

Invia articolo Chiudi