Montone

    Enciclopedie on line

montone

zoologia

Il maschio adulto della pecora (detto anche ariete). La sua carne, opportunamente sgrassata e trattata, è apprezzata in alcuni paesi, in particolare nell’Europa settentrionale. La pelle conciata è usata per fodere di calzature e per la fabbricazione dello scamosciato. La pelliccia, conciata e rasata, generalmente con il pelo nella parte interna (m. rovesciato), è usata per vari capi di abbigliamento.

Effetto m. In zootecnia, la sincronizzazione dell’estro nelle pecore che serve a rendere simultanei i parti e più produttivi gli allevamenti. Si ottiene mantenendo, per almeno un mese, le pecore in isolamento (gli animali dei due sessi vengono allevati in stalle a diverse centinaia di metri di distanza gli uni dagli altri); passato questo periodo l’introduzione del m. induce la comparsa del calore.

astronomia

Altro nome della costellazione Ariete.

Approfondimenti

Montone > Enciclopedia Dantesca (1970)

Montone. - Fiume di Romagna, che nasce nell'Alpe di S. Benedetto, e scende in direzione nord-est, formando qualche cascata a causa della morfologia della zona che traversa.Bagna alcuni centri prima di sboccare in pianura; quindi bagna Forlì e travers... Leggi

MONTONE > Enciclopedia Italiana (1934)

MONTONE (A. T., 24-25-26). - Fiume della Romagna, che nasce presso il passo di S. Godenzo, a 980 m., un po' a maestro del Falterona. Il primo corso d'acqua di qualche importanza che si getti in esso è l'Acqua Cheta, che Dante ricorda e che sfocia pre... Leggi

Argomenti correlati

Ariete

ariete zoologiaMontone, maschio della pecora e di altri ovini. Nome di una razza di conigli con orecchie lunghe e pendenti, che ricordano le corna del montone. Si conoscono un a. inglese e uno francese. storia Macchina ossidionale usata da Assiri, Greci, Romani e ancora nel Medioevo, per demolire tratti di mura. Consisteva in una lunga trave culminante in un pezzo massiccio metallico spesso foggiato a testa di ariete

Fulbe

Fulbe Popolazione dell’Africa occidentale, diffusa in 15 Stati come minoranza etnica. I F. (detti anche Peuls, Fulani, Fellata, Platié ecc.) sono insediati nella fascia semidesertica del Sahel fino al confine della foresta guineana. Anziché in raggruppamenti compatti, vivono disseminati tra le popolazioni autoctone, delle quali costituiscono spesso uno strato dominante. Si spinsero anticamente verso la costa occidentale, proveniendo forse dalla Libia meridionale o dall’Alto Egitto, mentre in tempi storici, contemporaneamente alla loro conversione all’Islam – a cominciare dal 13° sec

Pecora

pecora Animale domestico appartenente al genere Ovis (v. fig.) dei Mammiferi Artiodattili Bovidi, allevato in tutto il mondo perché fornisce lana, latte e carne. Per p. si intende per lo più l’animale domestico femmina, riservando il nome di montone al maschio adulto, e il nome di agnello all’animale giovane di entrambi i sessi, fino a un anno d’età. Il nome p. è usato anche con significato più ampio e indica tutte le specie, allo stato selvatico o domestico, componenti il genere Ovis (➔ ovini). Tesi alternative fanno derivare la p. domestica (Ovis aries; fig

Forlì

Forlì Comune della Romagna (228,2 km2 con 114.683 ab. nel 2008), capoluogo della prov. di Forlì-Cesena. È situata presso lo sbocco in pianura delle valli confluenti del Montone e del Rabbi. Chiusa a NE dalla ferrovia Bologna-Ancona e a O dal torrente Montone, si è estesa principalmente lungo l’asse SE in direzione di Rimini. L’economia urbana è andata via via evolvendosi verso una solida industrializzazione e un incremento del terziario

Invia articolo Chiudi