Paraventricolare, nucleo

    Enciclopedie on line

paraventricolare, nucleo In anatomia, raggruppamento di cellule dell’ipotalamo che, insieme al nucleo sopraottico, costituisce il gruppo anteriore dei nuclei ipotalamici; è così denominato per i suoi rapporti con il 3° ventricolo cerebrale.

Argomenti correlati

Osmocettori

osmocettori (od osmorecettori) In fisiologia, neuroni del nucleo sopraottico dell’ipotalamo sensibili alle variazioni di osmolarità del sangue carotideo, in seguito alla diminuzione del volume del liquido interstiziale e delle concomitanti variazioni di concentrazione degli ioni sodio. In risposta a queste variazioni gli o. regolano la secrezione ipofisaria di ormone antidiuretico.

Sopraottico, nucleo

sopraottico, nucleo In anatomia, raggruppamento cellulare dell’ipotalamo situato sopra il margine laterale della benderella ottica.

Ossitocina

ossitocina Ormone peptidico prodotto da neuroni secretori dei nuclei ipotalamici sopraottico e paraventricolare e immagazzinato nel lobo posteriore dell’ipofisi, che provoca le contrazioni della muscolatura uterina, soprattutto alla fine della gravidanza, e determina la fuoriuscita di latte dalla mammella. La formula è molto simile a quella della vasopressina. L’o

TRH

TRH Sigla di thyrotropin releasing hormone, indicante l’ormone che libera la tirotropina. È un tripeptide sintetizzato a livello dei nuclei ipotalamici sopraottico e paraventricolare; modula anche la secrezione della somatotropina. Aumenta sia la sintesi sia il rilascio di tirotropina dalla preipofisi stimolando l’adenilatociclasi della membrana delle cellule ipofisarie; la sua azione dipende da un aumento della concentrazione intracellulare di ioni Ca++. La secrezione di TRH è modulata da complessi meccanismi neuroendocrini mediati da vari peptidi e ammine biogeni; per es

Invia articolo Chiudi