Opistonefro

    Enciclopedie on line

opistonefro In anatomia comparata, la parte posteriore, maggiormente sviluppata, del mesonefro di molti Anamni, derivante da alcune estroflessioni dell’uretere, e corrispondente al metanefro degli Amnioti.

Argomenti correlati

Uretere

uretere Nell’anatomia dei Vertebrati Amnioti (Rettili, Uccelli e Mammiferi), condotto che unisce la pelvi renale con la vescica o alla cloaca, alla quale convoglia l’urina. 1. Anatomia comparataGli u. sono i dotti escretori del metanefro. Si originano dall’estremità posteriore dei dotti di Wolff, come una gemma, il diverticolo metanefrico, che si accresce in avanti, parallelamente al dotto di Wolff, raggiungendo il tessuto o cordone metanefrogeno, il quale rappresenta il blastema metanefrico. Il diverticolo destinato a dare l’u

Paradidimo

paradidimo Rudimento della porzione posteriore o distale del mesonefro che persiste negli Amnioti in prossimità dei testicoli, quando il metanefro si sostituisce al mesonefro. Nell’uomo, si chiama anche organo di Giraldes.

Epooforo

epooforo In biologia, termine indicante le tracce del mesonefro in prossimità dell’ovario (epiovario) nella femmina degli Amnioti. Nella donna (detto anche paraovario od organo di Rosenmüller), organo situato nello spessore del mesosalpinge.

Dolicomegauretere

dolicomegauretere Abnorme lunghezza e dilatazione dell’uretere per fatti occlusivi o stenotici della porzione inferiore dell’uretere stesso.

Invia articolo Chiudi