pacifismo

pacifismo

Enciclopedie on line

pacifismo Insieme delle dottrine, delle idee e dei movimenti d’opinione che rifiutano la guerra come mezzo per risolvere i contrasti internazionali e che auspicano la pace permanente tra gli Stati.

Le prime associazioni pacifiste nacquero nei paesi anglosassoni all’inizio del 19° sec. per iniziativa di alcuni membri delle sette mennonite e quacchere, seguite in alcuni paesi del continente europeo da organizzazioni pacifiste ispirate al liberismo come fondamento di uno sviluppo pacifico delle relazioni fra gli Stati. Una componente pacifista trovò spazio anche all’interno del movimento operaio, soprattutto in relazione alla tendenza internazionalista della dottrina socialista. Nel corso del Primo dopoguerra si ebbe la costituzione di alcune formazioni internazionali, che affiancarono l’International peace/">peace bureau già fondato a Berna nel 1892: l’International fellowship of reconciliation (IFOR) e il War resisters’ international (WRI). Ma fu soprattutto nel Secondo dopoguerra che, di fronte alla minaccia della proliferazione delle armi nucleari, la causa del p. acquisì una rilevante diffusione e capacità organizzativa. Nel contesto politico internazionale dominato dalla guerra fredda e dalla superiorità strategica degli USA, i protagonisti della lotta all’escalation militare furono soprattutto i gruppi legati ai partiti comunisti. L’avvicinarsi dell’URSS alla parità strategica e l’affermarsi della politica di distensione fra i due blocchi indebolirono l’azione del p. comunista.

Dalla seconda metà degli anni 1950 ripresero l’iniziativa le sezioni nazionali della WRI e dell’IFOR e nel 1958 fu fondata in Gran Bretagna la Campaign for nuclear disarmament (CND), che concentrò la propria attività contro i test nucleari. La fine degli anni 1960 registrò l’assorbimento delle tematiche pacifiste nei programmi e nell’attività dei gruppi della nuova sinistra, delle organizzazioni femministe ed ecologiste. In molti paesi dell’Europa occidentale e negli USA le tendenze pacifiste inoltre si collegarono alla mobilitazione contro l’invasione statunitense del Vietnam, mentre sempre negli USA le campagne di M.L. King per i diritti civili mostravano un legame con le tendenze all’azione non violenta ispirate all’elaborazione del Mahatma Gandhi. La crisi del processo di distensione sul finire degli anni 1970, riportò in primo piano la mobilitazione pacifista. Dopo la decisione della NATO (1979) di installare in Europa nuovi missili a testata nucleare, in tutti i paesi coinvolti si svilupparono iniziative di protesta. L’attenuarsi del conflitto Est-Ovest, a partire dagli ultimi anni 1980, e soprattutto la fine del bipolarismo nelle relazioni internazionali diffusero nel movimento pacifista un complessivo ripensamento della propria ragion d’essere e dei propri scopi. Al centro della riflessione del movimento pacifista degli anni 1990 vennero posti il tema delle nuove guerre nazionali ed etniche, la questione dell’ordinamento internazionale e degli strumenti per un suo governo democratico, le politiche per prevenire, fronteggiare e risolvere i conflitti senza ricorrere alla guerra.

Una forte ripresa delle tematiche pacifiste si registrò in occasione dell’intervento della NATO in Iugoslavia (1999) per evitare il genocidio dei kosovari e dell’intervento militare (sotto l’egida ONU) contro l’Afghanistan, che aveva rifiutato di consegnare alle autorità internazionali i terroristi responsabili dell’attacco alle Torri gemelle (New York, 2001). Ma le proteste più forti e diffuse sono state sollevate dalla ‘guerra preventiva’ intrapresa dagli USA contro l’Iraq (2003). Nel complesso, il p. degli ultimi decenni è ispirato sia a ragioni di tipo etico-religioso (il rifiuto della guerra in linea di principio), sia a ragioni di tipo politico, che vedono nella guerra interessi di tipo economico legati al capitalismo.

Pubblicità

Categorie

Altri risultati per pacifismo

  • pacifismo
    Dizionario di Storia (2011)
    Insieme delle dottrine, delle idee e dei movimenti d’opinione che rifiutano la guerra come mezzo per risolvere i conflitti internazionali e auspicano la pace permanente fra gli Stati. Le prime associazioni pacifiste nacquero nei Paesi anglosassoni, all’inizio del 19° sec., per iniziativa di sette mennonite ...
  • Pacifismo
    Enciclopedia Italiana - VII Appendice (2007)
    Gli anni Novanta A partire dagli anni Novanta, il p. si è dovuto confrontare con uno scenario internazionale profondamente mutato. Finita la guerra fredda, è stata superata - con lo scioglimento del Patto di Varsavia e dell'Unione Sovietica - la stagione del bipolarismo, del riarmo nucleare e del rischio ...
  • pacifismo
    Enciclopedia dei ragazzi (2006)
    Il dramma della guerra e le strade della pace Per pacifismo si intende l’insieme delle dottrine, delle idee e dei movimenti d’opinione che rifiutano la guerra come mezzo per risolvere i contrasti internazionali e che auspicano la pace permanente tra gli Stati. Nato come dottrina filosofico-politica ...
  • Pacifismo
    Enciclopedia delle scienze sociali (1996)
    di Bert Klandermans sommario: 1. Definizione del concetto. 2. Le fonti di ispirazione del movimento pacifista. 3. Il pacifismo come movimento sociale: a) I cicli della protesta. b) La partecipazione ai movimenti sociali. 4. I cicli di protesta del pacifismo. a) Dal 1815 alla prima guerra mondiale. ...
  • PACIFISMO
    Enciclopedia Italiana - V Appendice (1994)
    (XXV, p. 879) Il p., come rifiuto della guerra e impegno per la soluzione nonviolenta dei conflitti, ha segnato profondamente la seconda metà del 20° secolo, sviluppando idee e movimenti che si sono misurati con gli avvenimenti internazionali, le vicende nazionali e le culture ed esperienze politiche ...
  • Pacifismo
    Enciclopedia del Novecento (1980)
    di Mulford Q. Sibley sommario: 1. Introduzione. 2. Cenno storico. 3. Concetti di pacifismo. 4. Basi comuni. 5. Pacifismo non politico. 6. Pacifismo politico. 7. I punti di forza e di debolezza del pacifismo. a) Critiche. b) Repliche pacifiste. □ Bibliografia. 1. Introduzione Nell'accezione più ampia ...
  • PACIFISMO
    Enciclopedia Italiana (1935)
    Nel suo significato teoretico, il pacifismo è quella dottrina che intende dimostrare la possibilità e il dovere di abolire definitivamente la guerra, instaurando una perpetua pace fra tutti i popoli; nel suo significato pratico, è quel movimento dell'opinione pubblica e quell'organizzazione sociale ...