Paratiroide

Enciclopedie on line

paratiroide Ciascuna delle quattro (o più) ghiandole a secrezione interna situate di norma accanto alla tiroide, che con il loro secreto (ormone paratiroideo o paratormone) intervengono nella regolazione del metabolismo dei minerali e in particolare del calcio e del fosforo. In relazione alla loro posizione le p. sono divise in superiori e inferiori: le p. superiori sono situate dietro alla tiroide, mentre le p. inferiori si trovano tra i rami dell’arteria tiroidea inferiore (v. fig.). Le p. misurano 0,5-1 cm, sono ricoperte da una capsula fibrosa e istologicamente risultano costituite da cellule disposte a cordone, che in relazione alle loro caratteristiche morfologiche sono divise in cellule principali, piccole e di forma poliedrica, cellule chiare, relativamente grandi e con nucleo intensamente colorabile, e cellule ossifile, che presentano nel citoplasma numerosi granuli acidofili (ossifili).

L’attività funzionale delle p. è regolata da influenze complesse (nervose, umorali). Nell’uomo, la funzione delle p. è quella di stabilizzare la concentrazione dello ione calcio sia nel plasma sia in altri liquidi biologici dell’interstizio. Questo si verifica grazie alla sintesi e secrezione del paratormone.

La chirurgia sperimentale ha permesso di stabilire le conseguenze dell’asportazione di tutte o di alcune delle p., rispettivamente paratiroidectomia totale e paratiroidectomia parziale. La prima ha conseguenze più o meno rapidamente letali (la morte sopravviene per spasmi dei muscoli laringei e toracici); l’asportazione incompleta delle p. provoca la comparsa di quadri più o meno gravi di deficit funzionale (ipoparatiroidismo), clinicamente contrassegnati da spasmofilia. Tale intervento, indicato nei casi di adenoma paratiroideo o di osteite fibrocistica da iperplasia, deve pertanto essere limitato nel primo caso all’ablazione dell’adenoma e nel secondo caso alla resezione delle ghiandole iperplastiche.

Il paratormone è un polipeptide di 84 amminoacidi (p.m. 9500). È sintetizzato dalla p. sotto forma di preproormone, che contiene 31 amminoacidi in più legati all’estremità N-terminale del paratormone. Entro un minuto dalla sua sintesi il preproormone è idrolizzato trasformandosi, grazie al distacco di 25 amminoacidi, in proormone. Dopo il passaggio all’interno del reticolo endoplasmatico, il proormone è a sua volta idrolizzato e, attraverso il distacco di 6 amminoacidi, convertito in paratormone che viene incorporato nei granuli di secrezione. Il paratormone regola il metabolismo del calcio attraverso la mobilitazione delle riserve scheletriche di questo elemento; tale mobilitazione si realizza mediante esaltazione dell’attività osteoclastica. Influenza inoltre il metabolismo minerale, specie quello del fosforo inorganico, del magnesio e del potassio, regolando l’equilibrio ionico dell’organismo. I deficit di paratormone per ablazione o ipofunzione delle p. sono caratterizzati da ipocalcemia e quindi, data l’azione sedatrice sull’eccitabilità neuromuscolare degli ioni calcio, da quadri clinici di spasmofili più o meno gravi. L’iperfunzione paratiroidea e la somministrazione parenterale di elevate dosi di paratormone in animali sani provocano, invece, una marcata demineralizzazione dello scheletro. Nella regolazione del metabolismo del calcio assume un ruolo significativo la calcitonina, ormone prodotto dalle cellule parafollicolari della tiroide e antagonista del paratormone.

Foto su Paratiroide

Approfondimenti

Paratiroide > Universo del Corpo (2000)

Paratiroide Le paratiroidi (v. cap. Collo, Tiroide e paratiroidi) sono ghiandole endocrine che con il loro secreto, il paratormone, intervengono nella regolazione del metabolismo dei minerali, in particolare del calcio e del fosforo. Sono di norma qu... Leggi

PARATIROIDE > Enciclopedia Italiana (1935)

PARATIROIDE (dal gr. p¿¿¿ "presso" e tiroide). - Le paratiroidi sono piccole ghiandole del diam. di 3-13 mm. Nell'uomo sono di solito in numero di due per lato, situate a vario livello sulla faccia posteriore dei lobi laterali della ghiandola tiroide... Leggi

PARATIROIDE > Enciclopedia Italiana - II Appendice (1949)

PARATIROIDE (XXVI, p. 311). - La soppressione della produzione di ormone paratiroideo per asportazione delle ghiandole paratiroidi causa una progressiva diminuzione del calcio contenuto nel sangue (da 9-11 mgr. per 100 gr. di sangue a mgr. 7 e anche ... Leggi

Paratiroide  > Dizionario di Medicina (2010)

paratiroide Ciascuna delle quattro (o più) ghiandole a secrezione interna situate di norma accanto alla tiroide, che con il loro secreto, il paratormone, intervengono nella regolazione del metabolismo dei minerali e in particolare del calcio e del fo... Leggi

Argomenti correlati

Calcitonina

calcitonina Ormone di natura polipeptidica, costituito da 32 residui di amminoacidi; nell’uomo è prodotto dalle cellule parafollicolari (o cellule C) della tiroide, la cui attività è regolata dal livello della calcemia. La

Catacalcina

catacalcina Peptide di 21 amminoacidi secreto dalle cellule parafollicolari della tiroide in quantità equimolari con la calcitonina. Determina la diminuzione del calcio circolante.

Maturazione

maturazione botanica In riferimento a organi vegetali, il raggiungimento della fase finale dello sviluppo morfologico e fisiologico. In particolare si parla di m. per i semi eduli o i frutti, in quanto con la m. raggiungono le qualità che li rendon

Desossicorticosterone

desossicorticosterone Ormone, C21H30O3, appartenente al gruppo dei composti steroidi: preormone dell’aldosterone, secreto dalla parte corticale della ghiandola surrenale, regola il metabolismo del sodio e dell’acqua, promuovendo il riass

Invia articolo Chiudi