Patroclo

    Enciclopedie on line
Patroclo

Patroclo (gr. Πάτροκλος)

mitologia

Eroe omerico, amico di Achille; figlio di Menezio di Opunte in Locride, passò in Tessaglia a Ftia dove fu educato con Achille, che seguì a Troia. Vestitosi delle armi di Achille, che si era ritirato dai combattimenti, fu ucciso da Ettore aiutato da Apollo. Achille ne vendicò la morte e ordinò in suo onore solenni funerali. I due eroi ebbero poi sepoltura e culto comune sulla spiaggia dell’Ellesponto.

astronomia

Pianetino del gruppo dei cosiddetti pianetini troiani.

Foto su Patroclo

Approfondimenti

PATROCLO > Enciclopedia dell' Arte Antica (1963)

PATROCLO (¿at¿¿¿¿¿¿ Patroclus, etr. Patrucle). - Personaggio dell'Iliade, P. è figlio di Manezio, è l'amico più caro di Achille, è quello che Omero (Il., xviii, 10) chiama ¿¿¿µ¿d¿¿¿¿ t¿¿ ¿¿¿st¿¿.Originario della Locride Opunzia, P. fu allevato però a... Leggi

PATROCLO > Enciclopedia Italiana (1935)

PATROCLO (¿at¿¿¿¿¿¿ e ¿¿t¿¿¿¿¿¿, Patroclus). - Eroe omerico, figlio di Menezio, famoso per l'amicizia che lo univa ad Achille. Nato a Opunte, nella Locride, in seguito all'involontaria uccisione di un compagno andò a Ftia, fu educato con Achille e lo... Leggi

Patroclo > Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

Pàtroclo [Nome di uno degli eroi omerici] Asteroide del gruppo degli asteroidi, o pianetini, troiani, per i quali v. Sistema Solare: V 281 c.... Leggi

Argomenti correlati

Antiloco

Antiloco (gr. ᾿Αντίλοχος) Mitico eroe omerico, figlio di Nestore: giovane bello e valoroso, fu lui a portare ad Achille la notizia della morte di Patroclo. Sacrificò la propria vita per salvare il padre dai colpi di Memnone.

Menezio

Menezio (gr. Μενοίτιος) Personaggio della mitologia greca; padre di Patroclo, figlio di Attore e di Egine.

Achille

Achille Eroe della mitologia greca, figlio di Peleo e della nereide Tetide. È l'eroe principale dell'Iliade e uno dei personaggi più celebri nel mondo antico.il punto debole del guerrieroSecondo antiche leggende, la madre avrebbe immerso A. nel fuoco, o nelle acque del fiume Stige, per renderlo invulnerabile; ma poiché era stato sorretto per il tallone, questa parte del corpo sarebbe rimasta vulnerabile (di qui l'espressione 'tallone d'Achille' per indicare il punto debole di una persona). A. fu poi consegnato al centauro Chirone perché lo educasse

Ettore

Ettore (gr. ῞Εκτωρ) Eroe troiano, il più valido difensore della città, secondo l’Iliade: figlio di Priamo e di Ecuba, marito di Andromaca, da cui ebbe il figlio Astianatte (o Scamandro). Con l’aiuto di Ares e di Apollo riesce a vincere i Greci finché Achille è lontano dalla battaglia; uccide Patroclo quando questi, vestito con le armi di Achille, incalza i Troiani. Quando Achille, tornato in campo, costringe i Troiani a rinchiudersi nella città, E., ingannato da Atena che gli appare sotto le spoglie di Deifobo e gli promette aiuto, accetta il combattimento ed è ucciso

Invia articolo Chiudi