Patroclo

Enciclopedie on line
Patroclo

Patroclo (gr. Πάτροκλος)

mitologia

Eroe omerico, amico di Achille; figlio di Menezio di Opunte in Locride, passò in Tessaglia a Ftia dove fu educato con Achille, che seguì a Troia. Vestitosi delle armi di Achille, che si era ritirato dai combattimenti, fu ucciso da Ettore aiutato da Apollo. Achille ne vendicò la morte e ordinò in suo onore solenni funerali. I due eroi ebbero poi sepoltura e culto comune sulla spiaggia dell’Ellesponto.

astronomia

Pianetino del gruppo dei cosiddetti pianetini troiani.

Foto su Patroclo

Approfondimenti

PATROCLO > Enciclopedia dell' Arte Antica (1963)

PATROCLO (¿at¿¿¿¿¿¿ Patroclus, etr. Patrucle). - Personaggio dell'Iliade, P. è figlio di Manezio, è l'amico più caro di Achille, è quello che Omero (Il., xviii, 10) chiama ¿¿¿µ¿d¿¿¿¿ t¿¿ ¿¿¿st¿¿.Originario della Locride Opunzia, P. fu allevato però a... Leggi

PATROCLO > Enciclopedia Italiana (1935)

PATROCLO (¿at¿¿¿¿¿¿ e ¿¿t¿¿¿¿¿¿, Patroclus). - Eroe omerico, figlio di Menezio, famoso per l'amicizia che lo univa ad Achille. Nato a Opunte, nella Locride, in seguito all'involontaria uccisione di un compagno andò a Ftia, fu educato con Achille e lo... Leggi

Patroclo > Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

Pàtroclo [Nome di uno degli eroi omerici] Asteroide del gruppo degli asteroidi, o pianetini, troiani, per i quali v. Sistema Solare: V 281 c.... Leggi

Argomenti correlati

Antiloco

Antiloco (gr. ᾿Αντίλοχος) Mitico eroe omerico, figlio di Nestore: giovane bello e valoroso, fu lui a portare ad Achille la notizia della morte di Patroclo. Sacrificò la propria vita per salvare il

Menezio

Menezio (gr. Μενοίτιος) Personaggio della mitologia greca; padre di Patroclo, figlio di Attore e di Egine.

Achille

Achille Eroe della mitologia greca, figlio di Peleo e della nereide Tetide. È l'eroe principale dell'Iliade e uno dei personaggi più celebri nel mondo antico.il punto debole del guerrieroSecondo antiche leggende, la madre avrebbe i

Ettore

Ettore (gr. ῞Εκτωρ) Eroe troiano, il più valido difensore della città, secondo l’Iliade: figlio di Priamo e di Ecuba, marito di Andromaca, da cui ebbe il figlio Astianatte (o Scamandro). Con l’aiuto di Ares e di Apollo riesce a vincere i

Invia articolo Chiudi