Petruška

    Enciclopedie on line

Petruška Personaggio del teatro popolare russo dei fantocci. Rappresenta il tipo del burlone in ruoli tradizionali: il fidanzato, il compratore di cavalli, il malato che compensa il dottore a colpi di bastone.

Argomenti correlati

Ningyo-shibai

ningyo-shibai Tipo di spettacolo del teatro giapponese che comporta la presenza di fantocci manovrati dall’uomo (burattini o marionette). Tra le forme più celebri, il ningyo joruri (o più semplicemente joruri), che sorse nel 17° sec. e raggiunse i massimi livelli artistici grazie alla collaborazione del drammaturgo Chikamatsu Monzaemon.

Sandrone

Sandrone Nome di una maschera e di un burattino a Modena e in Romagna: tipo di villano burlone e prepotente. A Bologna fu reso popolare dal burattinaio F. Cuccoli.

Pistóni, Mario

Pistóni, Mario. - Ballerino e coreografo (Roma 1932 - Arolo, Varese, 1992). Allievo della scuola di ballo del Teatro dell'Opera di Roma, divenne primo ballerino di quel teatro nel 1951. Passò nel 1953 alla Scala di Milano, dove interpretò i grandi balletti del repertorio (Giselle, Petruška, Romeo e Giulietta di S. S. Prokof´ev, quest'ultimo sia nella versione di A. Rodrigues sia in quella di J. Cranko). Tra le sue coreografie, tutte caratterizzate da un solido impianto classico-accademico, si segnalano Francesca da Rimini di P. I. Čajkovskij (1965), La strada di N

Obuchov, Anatolij Nikolaevič

Obuchov ‹abukℎòf›, Anatolij Nikolaevič. - Danzatore (Pietroburgo 1896 - New York 1962). Diplomatosi alla Scuola del balletto imperiale (1913), entrò nel Teatro Mariinskij diventando solista nel 1917. Lasciata la Russia nel 1920, raggiunse a Berlino il Balletto Romantico diretto da B. Romanov. Nel 1926 interpretò al Teatro alla Scala Petruška, sotto la direzione di I. Stravinskij. Insieme alla moglie V. Nemčinova, danzò nel Balletto dell'Opera di Kaunas (1930-35) e nel Ballet Russe di Monte Carlo (1936-37). Dal 1940 insegnò alla School of american ballet di New York.

Invia articolo Chiudi