Andolfati (o Andolfatti), Pietro

Enciclopedie on line

Andolfati (o Andolfatti), Pietro. - Attore (n. Milano 1750 circa - m. probabilmente a Piacenza tra il 1828 e il 1830); appartenente a una famiglia di comici (attore il padre Bartolomeo, attrice le madre Teresa e le cinque sorelle tra le quali Gaetana, più nota col cognome del marito, Antonio Goldoni). Fu amoroso nella compagnia di P. Rossi, poi capocomico e direttore fino al 1792 del Teatro di via del Cocomero a Firenze; quindi direttore dell'Accademia dei Filodrammatici a Milano; fu anche autore drammatico e traduttore di testi teatrali francesi e spagnoli. Con lui recitarono la moglie Anna e il figlio Giovanni, anche egli capocomico, e la moglie di questo Natalina, prima attrice e madre nobile.

Argomenti correlati

Goldóni Andolfati, Gaetana

Goldóni Andolfati, Gaetana. - Attrice e capocomica (Venezia 1768 - Modena 1830 circa); figlia del Pantalone B. Andolfati, recitò con il padre, poi nella compagnia di G. Grassi e in quella del fratello Pietro; sposò l'attore A. Goldoni e fu prima attr

Mónti, Luigi

Mónti, Luigi. - Attore (Napoli 1836 - Milano 1904); figlio d'arte, esordì a Napoli con A. Alberti. Attore serio e istruito, perfezionatosi con A. Morelli (1861), fu primo attore, con G. Pezzana, nella compagnia Sadovski, che diresse, ottenendo grande

Ventura, Giovanni

Ventura, Giovanni. - Attore (Milano 1800 - ivi 1869), fu tra i più popolari della prima metà del sec. 19º. Nella Reale Sarda come amoroso (1827), primo attore assoluto nella Giardini-Voller-Belatti (1841), poi con C. Vergniano e, infine, con A. Rosa.

Gryphius (propr. Greif), Andreas

Gryphius (propr. Greif), Andreas. - Poeta tedesco (Glogau, Slesia, 1616 - ivi 1664); per la poliedricità della sua produzione (fu infatti lirico, epigrammatico, innografo, soprattutto drammaturgo), è l'autore più significativo dell'epoca determinata

Invia articolo Chiudi