Pinang

Enciclopedie on line

Pinang (anche George Town) Città della Malaysia (180.573 ab. nel 2000), sulla costa nord-orientale dell’isola omonima, adiacente alla Penisola di Malacca, a 5° 25′ di lat. N. È la capitale dello Stato di Pulau Pinang (1031 km2 con 1.546.800 ab. nel 2008), che comprende l’isola di P. e un tratto della costa occidentale della Malacca. L’economia dello Stato è basata sull’agricoltura (si producono caucciù nelle zone collinari, riso e palma da cocco nelle pianure costiere) e l’estrazione dello stagno. L’attività industriale è concentrata nell’isola di P. e a Butterworth (Penisola di Malacca). P. è un porto assai attivo e certamente il più importante della Federazione: esporta prodotti agricoli (copra, caucciù e tè), ma principalmente stagno della Malaysia e della Thailandia. L’attività industriale è sviluppata nei settori metallurgico (stagno), cantieristico, chimico, alimentare (lavorazione della copra) ed elettronico; quest’ultimo è localizzato nella zona franca industriale sorta presso l’aeroporto internazionale di Bayan Lepas.

Fondata nel 1786, P. assunse subito particolare importanza come porto lungo la via per i paesi indonesiani, sostituendo in questa funzione Malacca. Ma prima della metà del 19° sec. questa posizione di primato le fu tolta da Singapore, dove nel 1836 fu portata l’amministrazione degli Stabilimenti dello Stretto. Nel genn. 1942 fu occupata dalle forze giapponesi.