Pseudoallucinazione

    Enciclopedie on line

pseudoallucinazione In psichiatria, fenomeno simile all’allucinazione, i cui contenuti non hanno la pretesa di realtà che invece caratterizza quelli dell’allucinazione: chi ne è affetto è infatti conscio che le proprie percezioni non hanno necessariamente rapporto con la realtà esterna.

Approfondimenti

Pseudoallucinazione > Dizionario di Medicina (2010)

pseudoallucinazione Forma particolarmente vivida e intensa di rappresentazione mentale o di sensazioni, che riguarda qualcosa di inesistente e riferito allo spazio interno del soggetto. Quest’ultimo comunque conserva capacità critica nei confronti di... Leggi

Argomenti correlati

Allucinazione

allucinazione Fenomeno proprio, ma non esclusivo, di molti stati morbosi di competenza psichiatrica, per cui un individuo, indipendentemente da uno stimolo esterno, avverte delle percezioni, in tutto simili a quelle derivanti dalle consuete stimolazioni degli organi di senso. Esistono tante categorie di a. quanti sono gli organi di senso (visive, gustative, olfattive, uditive ecc.). L’interpretazione patogenetica delle a

Neuropediatria

neuropediatria Branca della pediatria che studia le funzioni e le malattie del sistema nervoso proprie dell’infanzia. Lo studio neurologico del neonato, del lattante, dell’infante ha consentito l’acquisizione di una grande quantità di dati neuropsicologici e neurofisiologici, tanto che, accanto alla psichiatria infantile, la n. si pone come disciplina medica con campo autonomo di ricerca: basti pensare alle epilessie, alle paralisi, ai disturbi maturativi, per la cui comprensione e terapia è necessaria una preparazione specifica.

Ipnopompico

ipnopompico Riferito a fenomeno psichico (allucinazione, illusione ecc.) che si verifica nella fase del risveglio dal sonno

Preconscio

preconscio In psicologia, si dice di qualsiasi fenomeno psichico che, pur appartenendo alla sfera dell’inconscio, è tuttavia atto e prossimo a diventare conscio in qualsiasi momento e senza resistenze. S. Freud, proprio sulla base della sua possibilità di accesso alla coscienza, distingue il p. dall’inconscio. Nella prima formulazione teorica freudiana, il p. è considerato un sistema accanto all’inconscio e al sistema percezione-coscienza. Nel successivo sviluppo, p

Invia articolo Chiudi