quasi rendita

quasi rendita

Dizionario di Economia e Finanza (2012)

quasi rendita  Guadagno temporaneo, dato dalla differenza positiva tra il prezzo e i costi medi complessivi, ottenuto dalle imprese che riescono a produrre a costi medi inferiori rispetto alle concorrenti. In un mercato concorrenziale le aziende, generalmente, sopportano costi medi diversi l’una dall’altra, mentre il ricavo medio è lo stesso. Quelle che riescono a essere produttive a costi medi inferiori godono di una q. rendita. In genere, si ritiene che questo tipo di r. si generi solo nel breve periodo, perché nel lungo termine l’afflusso di altre imprese, la riorganizzazione di quelle esistenti e la scomparsa di quelle che sono in perdita, determinano una situazione di equilibrio in cui il prezzo, che si è abbassato per effetto della concorrenza e dell’aumentata offerta, copre esattamente i costi complessivi. Questa situazione può tuttavia verificarsi solo in un modello di pura concorrenza, e quanto più ci si allontana da esso tanto più sarà possibile, per le aziende attive a costi medi inferiori, ottenenere una q. r. anche nel lungo periodo.

Negli investimenti in impianti specializzati è detta q. r. la differenza positiva tra il prezzo necessario a portare l’impianto in produzione e il costo necessario a ripagarne il costo originale.

Pubblicità