Seychelles

    Enciclopedie on line

Seychelles Stato insulare dell’Oceano Indiano, formato da diversi gruppi di isole sparsi su un’ampia superficie marina a N del Madagascar e a E della costa orientale del continente africano.

1. Caratteristiche fisiche

Il gruppo principale di isole, che è quello cui propriamente spetta il nome Seychelles, è situato all’estremità nord-orientale e comprende una trentina di isole (tra le quali le maggiori sono Mahé, Praslin, La Digue, Silhouette) formate essenzialmente da rocce granitiche del Paleozoico, per una superficie totale di circa 240 km2. Le altre isole (Amirante, Aldabra, Cosmoledo ecc.) sono prevalentemente coralline. Il clima è di tipo subequatoriale con influenze monsoniche (le S. sono comprese tra 4° e 11° di lat. S e risentono del regime dei venti dell’Oceano Indiano), con precipitazioni molto abbondanti, anche superiori ai 3000 mm annui. La vegetazione originaria, molto rigogliosa, si è conservata solo nelle parti interne delle isole più grandi.

2. Popolazione

La popolazione è costituita per il 93% da creoli; per il resto da Europei (4,8%) e da immigrati asiatici (Cinesi, Indiani). Gli abitanti si concentrano in massima parte nell’isola di Mahé, dove sorge la capitale, Victoria (25.000 ab. nel 2004). L’incremento demografico è andato diminuendo negli ultimi anni, attestandosi poco al di sotto dell’1% (anni 2003-08). La tradizionale emigrazione verso l’Europa, pur diminuita per il buon sviluppo raggiunto dal paese grazie alle attività turistiche, resta tuttora abbastanza intensa. La lingua parlata dalla quasi totalità della popolazione è un idioma creolo-francese (detto anche seselwa), le altre due lingue ufficiali (francese e inglese) sono usate nell’amministrazione, negli affari, nella stampa ecc. Religione prevalente è quella cattolica (87%); minoranze di anglicani, induisti, musulmani.

3. Condizioni economiche

L’economia è fondata essenzialmente sul turismo (in media 140.000 visitatori all’anno), che si è sviluppato con ritmo accelerato a partire dagli anni 1970 e che concorre per oltre il 60% alla formazione del prodotto interno lordo. Buoni introiti provengono dal settore finanziario, grazie agli investimenti off-shore (dal 2003-04, tuttavia, sono in vigore norme anti-riciclaggio). L’agricoltura, che fino agli anni 1970 costituiva, insieme alla pesca, la base dell’attività economica, è ormai un settore di importanza limitata e fornisce prevalentemente prodotti destinati all’esportazione (noci di cocco, copra, cannella, spezie, tè). Più rilevante la pesca (in particolare quella del tonno). Il settore secondario è rappresentato da impianti per la lavorazione dei prodotti agricoli (birra, conserve, sigarette) e per la trasformazione e conservazione del pesce (tonno in scatola).

Il paese è servito da 458 km di strade, quasi interamente asfaltati. Oltre all’aeroporto internazionale di Mahé, sono attivi scali minori nelle principali isole.

storia

Raggiunte nel 16° sec. dai Portoghesi, le isole furono colonizzate dai Francesi a partire dal 1742. Nel 1814 furono cedute alla Gran Bretagna e nel 1903 divennero colonia della Corona. Divenute una Repubblica indipendente nell’ambito del Commonwealth (26 giugno 1976), furono inizialmente rette da un governo di coalizione tra i due maggiori partiti nazionalisti: il Partito democratico (PD), il cui leader J. Mancham ottenne la carica di presidente della Repubblica, e il più radicale Partito unito del popolo, guidato da F.-A. René, primo ministro. Nel 1977 René destituì Mancham e assunse anche la carica di capo dello Stato: sospesa la Costituzione, fu costituito un partito unico, il Fronte progressista del popolo (FPP), e nel 1979 fu introdotta una nuova Costituzione, di ispirazione socialista. Dopo aver fronteggiato nella prima metà degli anni 1980 numerosi tentativi di colpo di Stato, René dovette fare sempre maggiori concessioni alle opposizioni e alla fine del 1991 reintrodusse il multipartitismo, ma la sua autorità rimase incontrastata anche nel nuovo assetto istituzionale. Sul piano economico, fu adottata una politica di cauta liberalizzazione, volta soprattutto ad attirare capitali stranieri nei settori turistico, agricolo e ittico che venivano nel frattempo parzialmente privatizzati. Riconfermato più volte, René abbandonò l’incarico nel 2004 e venne sostituito dal suo vice J. Michel. Alle elezioni parlamentari del 2007 il FPP ha ottenuto la maggioranza assoluta.

Dorsale delle S. Rilievo sottomarino dell’Oceano Indiano situato a 60° long. E e 4°-20° lat. S (dalle omonime isole alle Mascarene). Si trova a NE del Madagascar.

Foto su Seychelles

Approfondimenti

Seychelles > Atlante Geopolitico 2013 (2013)

Seychelles bandiera posizione mappa Dati geografici Le Seychelles sono un arcipelago di 115 isole situato nell’Oceano Indiano, a nord-est del Madagascar. La maggior parte della popolazione vive a Mahé, isola più estesa dell’arcipelago e sede della ... Leggi

Seychelles > Atlante Geopolitico 2012 (2012)

Seychelles Bandiera Posizione Carta fisico-politica Dati geo-amministrativi Le Seychelles sono un arcipelago di isole situato nell’Oceano Indiano, a nord-est del Madagascar. La maggior parte della popolazione vive a Mahé, isola più estesa ... Leggi

Seychelles > Atlante Geopolitico 2014 (2014)

Seychelles bandiera posizione mappa Dati geograficiLe Seychelles sono costituite da un arcipelago di 115 isole poste nell’Oceano Indiano, a Nord Est del Madagascar. La maggior parte della popolazione vive a Mahé, l’isola più estesa de... Leggi

Seychelles > Dizionario di Storia (2011)

Seychelles Arcipelago dell’Oceano Indiano noto ai naviganti arabi, scalo delle navi europee all’inizio del 16° sec., esplorato dai francesi (1740) che ne coniarono il nome e ne avocarono il possesso (1756). Stazione di transito, fu sottoposto a brut... Leggi

Argomenti correlati

Maurizio

Maurizio (ingl. Mauritius) Stato insulare dell’Oceano Indiano. Situato a E del Madagascar, nell’arcipelago delle Mascarene, comprende, oltre all’isola omonima, le isole Rodrigues e Agalega e il gruppo dei Cargados Carajos. M. rivendica l’isola di Tromelin e le Chagos. 1. Caratteristiche fisicheL’isola è caratterizzata da numerosi apparati vulcanici da tempo inattivi e in gran parte distrutti dall’erosione superficiale; è caratterizzata da alcuni rilievi (pitons) che, con un’altitudine prossima agli 800 m, cingono un vasto altopiano interno

Mascarene

Mascarene (port. Mascarenhas; fr. Mascareignes) Arcipelago dell’Oceano Indiano (4552 km2 con 1.688.375 ab. ca.), tra 20° e 22° di lat. S, costituito dalle isole Riunione, possedimento francese, Maurizio, con le dipendenze delle isole Agalega e del gruppo dei Cargados Carajos, e Rodriguez. Emerge dalla dorsale delle M., largo rilievo sottomarino a forma arcuata, che si trova a NE dell’isola di Madagascar. L’arcipelago prende il nome da Garcia de Mascarenhas, che nei primi anni del Cinquecento scoprì l’Isola della Riunione.

Comore

Comore Stato insulare, nell’Oceano Indiano, situato a N del Canale di Mozambico, fra il Capo Delgado (Mozambico) e l’estrema punta settentrionale del Madagascar, fra 11° e 13° di lat. S e 43° e 45°30′ di long. E. 1. Caratteri fisiciL’arcipelago comprende quattro isole principali: Gran Comora (o Njazidja, 1148 km2), Anjouan (o Nzwani, 424 km2), Mohéli (o Mwali, 290 km2) e Mayotte (374 km2). Già territorio d’oltremare francese, le C. sono divenute indipendenti nel 1975 (la sola isola di Mayotte è rimasta unita alla Francia). Emergenze di rilievi vulcanici sottomarini, le C

Belize

Belize  Stato dell’America Centrale istmica, si estende nella parte costiera della penisola dello Yucatán tra la baia di Chetumal e la baia di Amatique, confinando a N con il Messico e a O e S con il Guatemala; a E si affaccia sul Mar Caribico. In base alla Costituzione del 1981, capo dello Stato è il sovrano della Gran Bretagna, rappresentato da un governatore generale.Il territorio comprende una parte settentrionale pianeggiante e spesso paludosa e una meridionale montuosa (Monti Maya, 1122 m)

Invia articolo Chiudi