Società per azioni

    Enciclopedie on line

Società per azioni

La società per azioni (S.p.a.) è una società di capitali disciplinata agli artt. 2325 ss. c.c. e caratterizzata da autonomia patrimoniale perfetta, perciò risponde delle obbligazioni sociali solo con il proprio patrimonio.

Il capitale minimo per la costituzione di una società per azioni è di 120.000 euro.

I soci sono obbligati solo a eseguire i conferimenti promessi (denaro, crediti, beni in natura, ma non prestazioni d’opera e servizi) che costituiscono la misura del loro rischio d’impresa. La partecipazione sociale è rappresentata da azioni, partecipazioni-tipo omogenee e standardizzate, tutte di uguale valore, che conferiscono ai loro possessori uguali diritti. Le azioni sono, di norma, liberamente trasferibili e circolano attraverso documenti assoggettati alla disciplina dei titoli di credito. La società per azioni ha un’organizzazione di tipo corporativo, basata sulla necessaria presenza di una pluralità di organi. Nel sistema tradizionale, tali organi sono assemblea, amministratori e collegio sindacale, il cui funzionamento è dominato dal principio maggioritario. Con la riforma societaria del 2003 sono stati introdotti due ulteriori sistemi di amministrazione alternativi a quello tradizionale, basato sulla separazione tra amministrazione e controllo. Il sistema dualistico presenta un consiglio di gestione, cui spetta la gestione dell’impresa, e un consiglio di sorveglianza, cui è affidato, tra l’altro, il compito di nominare e revocare i componenti del consiglio di gestione. Il sistema monistico, invece, presenta un consiglio di amministrazione, cui spetta la gestione dell’impresa, al cui interno è previsto un comitato per il controllo sulla gestione.

Con l’iscrizione nel registro delle imprese, la società acquista personalità giuridica; prima di questo momento, il contratto produce effetti solo fra le parti; per quanto riguarda i terzi, per le operazioni compiute prima dell’iscrizione sono illimitatamente e solidalmente responsabili coloro che hanno agito, il socio unico fondatore o i soci che hanno deciso, autorizzato o consentito il compimento dell’operazione. La disciplina delle società per azioni è diversa a seconda che queste facciano ricorso o meno al mercato del capitale di rischio. Nel primo caso, si parla di società “aperte”, nel secondo, di società “chiuse”.

Voci correlate

Società

Società unipersonale

Società con azioni quotate nei mercati regolamentati

Approfondimenti

Azioni, societa per (S.p.a.) > Dizionario di Economia e Finanza (2012)

azioni, società per Caratteristiche e organizzazione La società per azioni (S.p.a.) costituisce il prototipo dell’impresa organizzata in forma capitalistica e quindi, data la sua ampia diffusione nell’attuale realtà commerciale, il principale mod... Leggi

Società per azioni > Diritto on line (2013)

Società per azioniAbstract La responsabilità limitata dei soci e la suddivisione delle partecipazioni in unità omogenee, le azioni, facilitano il finanziamento delle imprese con capitale di rischio, in quanto agevolano la sostituzione degli investito... Leggi

Società per azioni > Enciclopedia dei ragazzi (2006)

società per azioni Unire le forze per affrontare il rischio economico La società per azioni è formata da più persone, che uniscono le forze costituendo un capitale comune. Ogni socio, in cambio del capitale versato, riceve un certo numero di azioni. ... Leggi

Argomenti correlati

Società in accomandita semplice

Società in accomandita semplice La società in accomandita semplice (s.a.s.) è una società di persone, disciplinata agli artt. 2313-2324 cc. e caratterizzata dalla presenza di due categorie di soci, gli accomandatari e gli accomandanti. I primi rispondono solidalmente e illimitatamente delle obbligazioni sociali; gli altri rispondono limitatamente alla quota conferita. L’amministrazione della società può essere affidata soltanto ai soci accomandatari, i quali hanno i diritti e i doveri dei soci di società in nome collettivo

Società a responsabilità limitata

Società a responsabilità limitata La società a responsabilità limitata (s.r.l.) è una società di capitali, disciplinata dagli artt. 2462-83 c.c., che si costituisce con un capitale sociale di almeno 10.000 euro. Le partecipazioni dei soci non possono essere rappresentate da azioni né costituire oggetto di offerta al pubblico di prodotti finanziari. I conferimenti possono riguardare tutti gli elementi dell’attivo suscettibili di valutazione economica

Società in accomandita per azioni

Società in accomandita per azioni La società in accomandita per azioni (s.a.a), disciplinata dagli art. 2452-61 c.c., è una società di capitali che presenta, come la società in accomandita semplice, due categorie di soci: i soci accomandatari, i quali sono di diritto amministratori della società e rispondono solidalmente e illimitatamente per le obbligazioni sociali, e i soci accomandanti, che invece rispondono nei limiti della quota conferita

Società con azioni quotate nei mercati regolamentati

Società con azioni quotate nei mercati regolamentati Sono una particolare categoria di società per azioni e, segnatamente, delle società per azioni “aperte”, quelle, cioè, che fanno ricorso al mercato del capitale di rischio. Per le società con titoli quotati in mercati regolamentati, sono previste regole specifiche e più severe, al fine di garantire la trasparenza degli assetti proprietari

Invia articolo Chiudi