Accademia delle scienze

(Pontificia A. delle scienze) Istituita da Pio XI con il motuproprio In multis solaciis nel 1936, trae le sue origini dall’antica Accademia dei Lincei, che restaurata da Pio IX come Accademia dei nuovi Lincei (1847) e ampliata da Leone XIII (1887), aveva ricevuto nel 1922, come nuova sede, la Casina di Pio IV nei Giardini Vaticani. Rifondandola con il suo nome attuale, Pio XI le conferì uno statuto poi aggiornato da Paolo VI (1976) e Giovanni Paolo II (1986)... Leggi

Accademia delle scienze sociali

(Pontificia accademia delle scienze sociali) Fondata da Giovanni Paolo II con il motuproprio Socialium scientiarum (1994), promuove lo studio e il progresso delle scienze sociali, economiche, politiche e giuridiche secondo la dottrina sociale della Chiesa. Costituita da un numero variabile di membri (tra 20 e 40), scelti in tutto il mondo senza distinzione di religione, ha sede in Vaticano e opera in stretto rapporto con il Pontificio consiglio della giustizia e della pace.... Leggi

Pontificia accademia delle scienze

Pontifìcia accadèmia délle sciènze È stata istituita con il motuproprio In multis solaciis (28 ottobre 1936) da Pio XI, per rinnovare su più larghe basi l'Accademia dei nuovi Lincei (1847), che aveva voluto riprendere l'antica ed era continuata con tale nome anche dopo il 1870, anzi era stata ampliata da Leone XIII (1887) e aveva ricevuto nel 1922, come nuova sede, la Casina di Pio IV nei Giardini Vaticani... Leggi

Categoria:

Accademia delle scienze di Torino

Accademia delle scienze di Torino Fondata nel 1757 per iniziativa di G.A. Saluzzo di Monesiglio, G.L. Lagrange, G.F. Cigna, e intitolata da Carlo Emanuele ‘Società Reale di Torino’, nel primo ventennio ebbe tra i suoi membri G. Monge, P.-S. de Laplace, J.-B. d’Alembert, L. Euler. Sorta come organismo unico, fu poi organizzata in due classi, quella originaria di scienze fisiche, matematiche e naturali, e quella di scienze morali, storiche e filologiche. Nel corso della sua lunga attività ha... Leggi

Accadèmia délle sciènze di Parigi

Accadèmia délle sciènze di Parigi (Académie des sciences de Paris) Istituita nel 1666 come Académie royale des Sciences, mutò la denomin. nella forma attuale dopo la Rivoluzione; fra i primi accademici, Claude Perrault e Jean Pecquet, fisiologi, e il fisico Edme Mariotte. All'inizio gli accademici si riunivano ogni sabato per lavorare secondo un programma delineato dal Perrault; successiv., le riunioni furono tenute per classi, ciascuna delle quali raggruppava gli accademici che si occupavano... Leggi

Categoria:

Accademia nazionale delle scienze

(detta dei Quaranta) Fu fondata nel 1782 a Verona dal matematico Antonio Maria Lorgna, per riunire in una sola istituzione le forze scientifiche disperse tra i vari Stati in cui l’Italia era divisa. Denominata all’origine ‘Società italiana’ (il titolo di Accademia era riservato alle sole associazioni che operavano all’interno dei singoli Stati), fu composta da 40 soci italiani (da cui il nome corrente di ‘Società dei XL’) e 12 stranieri. Favorita dal regime napoleonico, fu trasferita nel 1797 a... Leggi

Accademia prussiana delle scienze

(ted. Preussische, poi Deutsche, Akademie der Wissenschaften) Fondata da Federico I a Berlino nel 1700 su progetto di G.W. Leibniz, che ne fu il primo presidente quando aprì nel 1711 con il nome di Societas regia scientiarum, è la più importante accademia della Germania. Federico II ne modificò la struttura, chiamando a farne parte anche dotti stranieri (J.-B. d’Alembert, D. Diderot, F.-M.A. Voltaire, G.L. Lagrange ecc.) e promuovendola a centro dello sviluppo dell’illuminismo in Prussia. Fu... Leggi

Accadèmia pontifìcia délle sciènze

Accadèmia pontifìcia délle sciènze → Pontificia accademia delle scienze.... Leggi

Accadèmia prussiana délle sciènze

Accadèmia prussiana délle sciènze (ted. Preussische, poi Deutsche, Akademie der Wissenschaften) La più importante accademia scientifica della Germania e una delle più importanti del mondo, con sede a Berlino; fu fondata da Federico I nel 1700, su un progetto di G.W. Leibniz che, quando si aprì nel 1711 con il nome di Societas regia scientiarum, ne fu il primo presidente. Federico II ne modificò la struttura, chiamando a farne parte anche dotti stranieri (D'Alembert, Diderot, Voltaire, Lagrange... Leggi

Categoria:

La rinascita delle scienze

Tra Medioevo e inizi dell’età moderna, luoghi e personalità della penisola svolsero una funzione centrale nella trasmissione all’Occidente latino della tradizione scientifica, e non solo scientifica, greca ed ellenistico-romana, e della scienza islamica, che larghe parti di quella tradizione aveva ereditato e rielaborato. Nello studio di questa funzione si radicano questioni storiografiche, in alcuni momenti e per taluni aspetti finanche di rilievo ideologico, culturale e politico, a lungo dibattute, e anche di recente rinnovate: il contributo dell’Umanesimo italiano del 15° sec... Leggi

Categoria:

Epistemologia delle scienze sociali

Sommario: 1. Introduzione. 2. Il programma epistemologico naturalistico. Teorie, leggi, spiegazioni: a) l'impostazione naturalistica; b) teorie e leggi; c) modelli e spiegazioni. 3. Teoria e storia. La problematica dello storicismo metodologico: a) lo storicismo come movimento antinaturalistico; b) lo storicismo nella discussione sul metodo; c) l'analisi dello storicismo metodologico; d) la problematica della comprensione; e) il problema della storicità delle regolarità sociali. 4... Leggi

Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio

(Enzyklopädie der philosophischen Wissenschaften im Grundrisse) Opera di G.W.F. Hegel, pubblicata nel 1817, poi in ed. accresciuta, nel 1827, e nel 1830 nella forma definitiva. L’enciclopedia vi è intesa non come accumulo di conoscenze, ma come presentazione della filosofia nella forma di un sistema organico e unitario di conoscenze, articolato in tre parti: scienza della logica (l’idea in sé e per sé); filosofia della natura (l’idea nella sua alterità); filosofia dello spirito (l’idea che dall’alterità ritorna in sé). La logica è divisa in dottrina dell’essere, dell’essenza e del concetto... Leggi