AUERBACH, Berthold

Enciclopedia Italiana (1930)

AUERBACH, Berthold. - Scrittore tedesco, nato il 28 febbraio 1812 da modesta famiglia ebrea a Nordstetten nella Selva Nera, morto a Cannes l'8 febbraio [...] le modificazioni del loro carattere. Li aveva raggruppati nel '600 intorno a Spinoza; li accozzò nel'700 intorno a un oscuro poeta ebreo, Moses Ephraim Kuh. Ciò che ha rilievo ... ... Leggi

CAMPOSAMPIERO, Guglielmo

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 17 (1974)

CAMPOSAMPIERO, Guglielmo. - Nacque a Padova il 16 ottobre 1691 da un ramo secondario della famiglia patrizia padovana, la Domus de Campo Sancti Petri, [...] cucco mai non fui: / pur via via già composi alcuna volta: / oggi a stento di rime accozzo un paro" e aggiunge: "Odio, sfuggo, detesto, e maledico / le Raccolte; e però non voglio ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

CIPOLLA, Antonio

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 25 (1981)

CIPOLLA, Antonio. - Nacque in Napoli il 4 febbr. 1820, figlio di Nicola e di Maria Sorgente. Dopo aver atteso ai primi studi nella città natale discepolo [...] corrispondenza delle parti al tutto che opera la magia. Se ciò non fosse, l'accozzo il più inintelligente, e la ripetizione la più inconsulta dei grandi esemplari porterebbe per ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

BROWNING, Robert

Enciclopedia Italiana (1930)

BROWNING, Robert. - Nato a Camberwell, Londra, il 7 maggio 1812. Il padre, benestante, impiegato alla banca d'Ingnilterra, era un uomo di non comune, larga [...] sfogo anche dove era fuori luogo; e il risultato è stato alle volte un intollerabile accozzo di suoni, come in Love among the Ruins, o una grottesca ingegnosità che distrae la ... ... Leggi

SCULTURA

Enciclopedia Italiana (1936)

. - Nella parola scultura, dal verbo latino sculpere, è insita l'idea dell'intaglio; nella parola analoga plastica, dal verbo greco πλάσσω, è invece insita [...] del corpo e del marmo per la testa, che vi veniva incastrata. Esempio curioso di accozzo, piuttosto che di unione di varî materiali, è la grandiosa statua della dea Minerva dal ... ... Leggi

Fiore, IL

Enciclopedia Dantesca (1970)

Fiore, IL. - Poemetto da alcuni critici attribuito a D., mentre la paternità è da altri, e soprattutto era un tempo, energicamente contrastata. E contenuto [...] trovare un certo ausilio. Che l'endecasillabo di Niccolò de' Rossi sia un accozzo di dieci sillabe fino all'ultima tonica senza ulteriori vincoli accentuativi, può essere anche ... ... Leggi

Idealismo

Enciclopedia del Novecento (1978)

di Vittorio Mathieu Idealismo sommario: 1. Introduzione. 2. Il trascendentalismo.  3. Lo ‛gnoseologismo'. 4. L'apporto romantico. 5. L'idealismo rovesciato. [...] suo funzionamento, in rapporto alla quale soltanto la macchina è una macchina (e non un accozzo di atomi). Nell'informazione coesistono, dunque, i due aspetti che abbiamo più su ... ... Leggi

GRECIA

Enciclopedia Italiana (1933)

(A. T., 82-83). - Il nome dato nelle lingue occidentali alla parte più strettamente peninsulare dell'attuale Penisola Balcanica deriva dalla denominazione [...] figura di nume, Zeus nell'orientale, Apollo nell'occidentale. Contenuto psicologico con stridente accozzo di linee verticali (il gruppo centrale) e di linee orizzontali (i cavalli ... ... Leggi
Pubblicità